Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina ko a Cittadella (3-2)

Calcio – Reggina ko a Cittadella (3-2)

reggina_logo

di Pasquale De Marte- Sconfitta pesante per la Reggina sul terreno di gioco del Cittadella. Pesante perchè arriva dopo che gli amaranto sembravano aver ritrovato certezze con il nuovo modulo, pesante perchè giunta dopo essersi trovati in vantaggio dopo una prima rimonta e perchè , soprattutto, le vittorie di Sassuolo e

Verona rendono ancor più lontana la la seconda posizione in classifica, che adesso dista nove punti.  Due soli sono, invece, quelli di margine dalla settima posizione, la prima che non vale l’accesso ai playoff.

Al “Tombolato” la prima vera occasione è per Ragusa che sfugge al controllo dei difensori avversari, ma non trova il modo di superare Cordaz che blocca la conclusione.

L’arbitro Giacomelli, poco dopo, fischia un rigore per un “mani” in area di Rizzo. Di Roberto realizza incrociando con il sinistro e porta avanti i suoi al 5′.

Niente di meglio per i padroni di casa, che  possono così schierarsi quasi totalmente a protezione della propria area di rigore, provando a ripartire in contropiede con gli spunti dei loro uomini di maggior qualità, quelli del reparto offensivo.

Dopo un primo quarto d’ora in cui gli ospiti soffrono il ritmo degli avversari e la superiorità numerica a centrocampo, la squadra di Breda,  trascinata da un ottimo Castiglia e dal solito Missiroli, chiamato spesso a cucire il gioco,  dimostra di avere la  qualità per andare a cercare o creare dei varchi nel fortino eretto dai granata.

E’ proprio il numero settanta a propiziare la prima grande chance per il pari andandosene sulla sinistra e crossando per Rizzo, il cui tocco di testa diventa un assist per Ceravolo che sprigiona un destro carico di potenza, neutralizzato con fortuna e istinto da Cordaz.

L’assenza di un centravanti puro nello scacchiere della squadra dello Stretto fa perdere punti di riferimento ai veneti, che, in difesa, soffrono la vivacità degli attaccanti avversari, soprattutto nelle zone esterne. Al 26′ arriva, infatti, il pareggio:  Ragusa, lanciato da Castiglia sulla destra,  serve l’inserimento di Rizzo che con un destro di prima intenzione trova l’angolino  più lontano.

Nella fase finale della prima frazione ci sono molti dubbi per un intervento del portiere Cordaz in uscita su Ceravolo.

Al 54′ la Reggina passa in vantaggio: Ragusa, sul lato corto dell’area di rigore, assiste il rimorchio di Colombo che trova il fondo e, da destra, mette in mezzo, il tocco di Cordaz fa arcuare la traiettoria del pallone e, in mischia, il più lesto è Campagnacci che spinge il pallone in rete.

Foscarini corre subito ai riparti e inserisce Di Carmine e Bellazzini, proprio quest’ultimo, un minuto dopo il suo ingresso in campo, da destra mette in mezzo per Maah, più veloce degli avversari ad intervenire sul pallone e a trovare il tap in vincente che, al 58′, vale il due a due.

I due nuovi innesti operati dal Cittadella suonano  la carica, la Reggina corre ai ripari tornando alla difesa a tre con Antonio Marino al posto di Campagnacci.

La mezz’ora finale è assolutamente da cancellare per gli amaranto e a sei minuti dal  novantesimo arriva  il “gol partita”: Maah si porta a spasso l’intera retroguardia avversaria e allarga per DI Carmine, solissimo, che insacca dal limite dell’area la rete della vittoria granata.
CITTADELLA-REGGINA 3-2
CITTADELLA (4-3-3): Cordaz; Martinelli, Gorini, Pellizzer, Marchesani;  Vitofrancesco ( 57′ Di Carmine), Busellato ( 72′ Branzani) , Schiavon; Di Roberto,  Maah, Job  ( 57′ Bellazzini).  A disposizione: Pierobon,Carra, Scardina, Martignago. All. Foscarini.
REGGINA (4-2-3-1): P. Marino; Colombo, Emerson, Cosenza, Rizzato; Rizzo, Castiglia; Campagnacci (69′ A. Marino), Missiroli (76′ Sarno), Ragusa; Ceravolo (66′ Bonazzoli). A disposizione:  Kovacsik, Bini, Barillà, De Rose. All.  Breda.
Ammoniti: Rizzo, Castiglia, Colombo
Marcatori: 5′  rig. Di Roberto (C), 26′ Rizzo (R), 54′ Campagnacci (R), 58′ Maah (C), 84′ Di Carmine (R)
Recupero: 1′ e 4′.