Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Cittadella-Reggina, le parole dei protagonisti

Calcio – Cittadella-Reggina, le parole dei protagonisti

BREDA (ALLENATORE  REGGINA)

“Abbiamo fatto sessanta minuti di buon livello, dopo il gol loro la nostra prestazione ha avuto meno intensità di quanto avveniva in precedenza. Il problema è che la partita dura novanta minuti, loro sono riusciti ad avere un cambio di marcia e noi no.  I cambi? Davanti avevano speso tanto un pò tutti, ho tenuto Ragusa fino alla fine perchè, seppur con meno lucidità di quando è al massimo, ha una corsa che può mettere in difficoltà le difese avversarie. Il gol del due a due ci ha un pò tagliato le gambe, non so se si tratta di una questione psicologica. E’ un momento no, non riusciamo a vincere, non ci resta che continuare a lavorare e a migliorare. Alla fine contano i punti, c’è il rammarico per non averne portati a casa”.

BONAZZOLI (ATTACCANTE REGGINA)
“Sul due a due, subito grazie ad un buon contropiede da parte di loro, volevamo vincere la partita e siamo stati ingenui nel subire il contropiede che ci ha portati alla sconfitta.  Stavamo giocando bene, non vorrei che la mia presenza e le mie caratteristiche inducano la squadra a usare la palla lunga. La scelta di mandarmi in panchina? Era una cosa che  conoscevo da qualche giorno, si devono accettare le scelte e continuare a lavorare.  I playoff come obiettivo finale? Siamo lì, ma non dobbiamo buttare le partite, soprattutto quando si segnano due gol fuori casa”.

FOSCARINI (ALLENATORE  CITTADELLA)
“Con i cambi ho aiutato la squadra, perchè credevo fossero quelli giusti, però pensi che i protagonisti siano stati i calciatori che sono entrati con lo spirito giusto, facendo scattare la giusta molla in tutta la squadra che, forse, non aveva l’intensità e la mentalità giusta. Volevamo chiudere al meglio l’anno davanti al nostro pubblico.  La Reggina può giocarsi fino alla fine le sue carte, è una squadra che deve trovare continuità più che altro nei risultati, perchè le prestazioni spesso sono positive, anche nella gara di Verona avevo visto un buon secondo tempo, contro la Samp meritava qualcosa di più”.
Fonte: Radio Touring 104