Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio: Missiroli non basta, la Reggina pareggia a Crotone

Calcio: Missiroli non basta, la Reggina pareggia a Crotone

missiroli2010La Reggina non riesce a trovare la vittoria dopo il ko interno contro il Torino e, a Crotone, deve accontentarsi di un pareggio ottenuto con una prestazione poco brillante. Un tempo giocato in superiorità numerica non è bastato agli amaranto, passati in vantaggio nel corso della prima frazione con un gol di Missiroli, per portare a casa i tre punti.

Nella sfida  dello “Scida” a tenere maggiormente il pallone sono i padroni di casa, che grazie ad un pressing molto alto riescono ad ostacolare i tentativi di manovra degli ospiti, che, comunque, non danno l’impressione di voler prendere in mano le redini della contesa.

I tentativi di ripartenza della Reggina si caratterizzano per una certa imprecisione.

A metà della prima frazione, il fisiologico calo fisico del Crotone diventa, per gli amaranto, il momento opportuno per rompere l’equilibrio del match.  Un minuto dopo la mezz’ora ora la squadra ospite passa in vantaggio: punizione da sinistra di Emerson per la testa di Missiroli che insacca il suo settimo gol in campionato.

La gara cambia e l’inerzia passa in mano alla formazione dello Stretto, che va subito a caccia del raddopio con una conclusione al volo di Bonazzoli respinta da Bindi.

In avvio di ripresa l’arbitro Velotto decreta l’espulsione di Gabionetta per una manata, ritenuta volontaria, a De Rose, ma poco dopo arriva il primo vero tiro in porta dei pitagorici con una punizione a giro di Florenzi parata da Kovacsik.

L’inferiorità numerica e lo svantaggio obbligano il Crotone a lasciare ampi spazi agli amaranto, che comunque non ne approfittano.

Menichini inserisce Djuric in attacco al posto di Calil, e il centravanti, pochi minuti dopo il suo ingresso in campo, libera al tiro Sansone che conclude verso la porta trovando la decisiva deviazione di Kovacsik che manda la palla in angolo.

La spinta offensiva dei rossoblù prosegue e da uno dei calci d’angoli battuti nasce il gol del pareggio: il portiere ungherese esce con i pugni, la palla giunge a Ciano che stoppa in area e fa passare la palla in mezzo ad una selva di gambe trovando la rete al 65′.

Ci si aspetta l’immediata reazione degli amaranto, in realtà è ancora il Crotone a concludere verso la porta avversaria e ancora con un calcio piazzato di Florenzi che trova pronto Kovacsik alla respinta.

Nel finale, l’occasione migliore è però per gli amaranto, o sarebbe meglio dire per Missiroli, che se la costruisce da solo, saltando come birilli quattro calciatori del Crotone e presentandosi al limite dell’area con la possibilità di concludere pericolosamente verso la porta.  Il tiro, di sinistro, finisce alto sopra la traversa.

Per la Reggina, dunque, nella giornata in cui tra le prime nessuno vince, arriva un punto che permette di guadagnare un punto sul Pescara e di mantenere invariate le distanze con le altre, in attesa del posticipo di lunedì Brescia-Sampdoria che in caso di vittoria blucerchiata porterebbe la formazione ligure al quinto posto e a pari punti con gli amaranto a quota ventiquattro

Pasquale De Marte

CROTONE-REGGINA 1-1, IL TABELLINO

CROTONE (4-2-3-1):Bindi; Correia, Tedeschi, Abruzzese, Migliore; Galardo (55′ Maiello), Florenzi; Sansone, Calil (63′ Djuric), Ciano (79′ Pettinari); Gabionetta. A disp. Belec, Ligi, Eramo,  De Giorgio, Pettinari. Allenatore:Menichini

REGGINA (3-5-2): Kovacsik; Adejo, Emerson, A.Marino; Colombo, De Rose(73′ Rizzo), N.Viola, Missiroli, Rizzato (62′ Barillà);  Bonazzoli, Ragusa (79′ Ceravolo). A disposizione: Leone, Cosenza, Castiglia, D’Alessandro. Allenatore: Breda.
Arbitro: Velotto
Marcatori: 31′ Missiroli (R), 65′ Ciano (C)
Ammoniti: Florenzi, Sansone, Abruzzese, Bonazzoli, Galardo, Maiello
Espulso: Gabionetta.
Recupero: 1′ e 4′