Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Livorno-Reggina, le pagelle di Strill.it

Calcio – Livorno-Reggina, le pagelle di Strill.it

reggina_logo

di Pasquale De Marte-

P. MARINO 7 – Para un rigore a Paulinho che avrebbe potuto cambiare la storia della partita.  Da segnalaere un’altra buona parata su Luci.

ADEJO 6,5 – Nel secondo tempo il suo rendimento sale assieme a quello di tutta la squadra.

EMERSON 6,5 –   Per certi versi l’idea di inizio campionato pare essersi sovvertita, visto che a buone chiusure nel primo tempo fa corrispondere dei disimpegni così così, proprio lui che ha un ottimo sinistro. Nella ripresa eleva il livello della sua prestazione.

A. MARINO 6,5 – Continua a dimostrarsi un difensore affidabile.

D’ALESSANDRO 6,5 – Salva un gol fatto dopo un minuto di gioco, svolge bene la fase difensiva chiudendo con puntualità la diagonale.  Poche opportunità di proporsi in avanti.

N. VIOLA 6,5 – Soprattutto nella parte  finale del primo tempo la Reggina mette in mostra un buon palleggio in cui lui è il direttore d’orchestra.     (dal 76′ DE ROSE S.V.)

RIZZO 6 – Si limita, come spesso si dice, a “far legna” giocando la gara con grande intelligenza.

BARILLA’ 6 – Si sacrifica molto pressando costantemente i portatori di palla avversari e cercando di sfruttare la sua capacità di inserimento in fase offensiva. (DALL’84 CASTIGLIA S..V.)

RIZZATO 6 – Poco sollecitato rispetto al solito, ma il suo contributo è indiscutibile.

MISSIROLI 7,5 – Che giochi ancora in serie B rischia di essere una vergogna per un calcio italiano che, non a caso, continua a perdere credibilità.   Buon per la Reggina che si ritrova in in organico un calciatore che sintetizza al meglio quantità e qualità, oltre ad essere reggino e, da sempre, amaranto . Oggi, dal suo grande repertorio, tira fuori due assist.

CERAVOLO 7 – Quando, in corsa, mette la quinta, i difensori avversari non lo prendono mai. Una sola occasione da rete, percentuale realizzativa del cento per cento.  (Dal 67′ RAGUSA 7 – Nell’economia di questa partita si rivela l’alter ego di Ceravolo in tutto e per tutto).

BREDA 6,5 – L’approccio della Reggina non è quello migliore, ma per una volta gli episodi non sono sfavorevoli alla squadra amaranto.  Il Livorno quando si trova a dover far gioco si trova in difficoltà, preferendo ripartire in contropiede e non è un caso che la Reggina e Breda scelgano di non esporsi.  E’ con pazienza, con  la qualità offensiva di Missiroli, Ceravolo e Ragusa e con due ripartenze che arrivano i tre punti. Non sarà il calcio spettacolo messo in mostra dalla formazione amaranto  in alcuni frangenti di questa prima parte di stagione, ma è comunque una strategia vincente.