Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina-Juve Stabia, le pagelle di Strill.it

Calcio – Reggina-Juve Stabia, le pagelle di Strill.it

missiroli2010KOVACSIK  5 –  Incerto in uscita, male sul primo gol degli avversari. Sul secondo, forse, avrebbe potuto fare di più. E’, comunque, un ragazzo del ’91, e nessun giudizio può essere definitivo.

ADEJO 5,5 – Gioca una buona gara, ma si fa scavalcare dal pallone nell’azione che porta al primo gol della Juve Stabia.

EMERSON 5.5 –  Soffre la velocità dei giocatori avversari in alcuni frangenti.

A. MARINO 6 – Si conferma uno dei migliori del pacchetto arretrato, nel secondo tempo si rende protagonista di un grande salvataggio in scivolata.

COLOMBO 6 – In avvio di ripresa serve a Missiroli il pallone del momentaneo vantaggio amaranto.

DE ROSE 5,5 – Non la sua migliore partita da quando il campionato è iniziato.

RIZZO 5 – Dopo Empoli dove fu sostituito dopo venti minuti, non appare in grande spolvero. Non attraversa un grande momento.

MISSIROLI 6  – Con il quinto gol stagionale diventa il capocannoniere della squadra.

RIZZATO 5,5 –  E’ uno dei punti di forza della Reggina, non è un caso che Braglia ha ammesso che uno dei segreti della vittoria della Juve Stabia è stato quello di aver limitato Rizzato con una precisa scelta.

BONAZZOLI 5,5 – Il gol non arriva, le prestazioni iniziano a risentirne, contro la Juve Stabia ha pochissimi palloni giocabili. La Reggina, però, ha bisogno del miglior Bonazzoli.

CAMPAGNACCI 6 – Innesca l’azione del primo gol, quando viene servito è sempre un pericolo per le difese avversarie.

CERAVOLO  6 – In velocità non ha eguali, non riesce a sfruttare una buona occasione.

RAGUSA S.V.

D’ALESSANDRO S.V.

BREDA 5 – Gli errori di Kovacsik non devono nascondere una prestazione non all’altezza della Reggina messa in difficoltà dalle scelte tattiche di Braglia.  In fase difensiva ci sono delle incertezze da eliminare e il centrocampo ha poche geometrie. Nel secondo tempo si è vista quasi una Reggina col 5-4-1, tattica decisamente troppo difensiva per una squadra che ha un grandissimo potenziale offensivo.