Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Empoli-Reggina, le parole dei protagonisti

Calcio – Empoli-Reggina, le parole dei protagonisti

reggina_logo

BARILLA’ (REGGINA)
“Abbiamo creato tante palle gol, purtroppo subendo due reti nel giro di dieci minuti.  Gli errori ci aiutano a crescere, lo spirito è quello giusto.  Prendiamo le cose positive e andiamo avanti, il campionato è lungo. Quando sono entrato il mister mi ha chiesto dinamismo e pressing”.
KOVACSIK (REGGINA)
“La squadra ha giocato un’ottima partita, stasera credo di non essere stato all’altezza. Sul primo gol la palla andava respinta meglio, mentre sul terzo dovevo stare in porta. Mi dispiace per i miei compagni, perchè alla fine, al di là di tutto, contano i gol fatti. Dobbiamo lavorare, anch’io dovrò farlo perchè non sono soddisfatto della mia prestazione.  La strada può, però, essere quella giusta. Gli errori possono capitare, l’importante è che se ne facciano sempre di meno”.

BONAZZOLI (REGGINA)
“Il primo tempo poteva finire quattro a due per noi. Quest’anno sono un pò meno fortunato dell’anno scorso in fase realizzativa. Siamo partiti poco concentrati, più molli di loro. La vera Reggina è quella che abbiamo visto dopo i primi dieci minuti. Ci serve anche un pò di fortuna. Se entriamo concentrati dal primo minuto abbiamo grandi potenzialità, i momenti di black out si pagano”.

BREDA (REGGINA)
“L’approccio è sbagliato, non possiamo concedere due gol in apertura, perchè questo ci ha compromesso la gara facendoci perdere una grossa occasione. Abbiamo creato tante occasioni, ma tutto era diventato una ricorsa continua.  Dobbiamo trarre insegnamento da questa partita e rimboccarci le maniche”.

AGLIETTI (ALLENATORE EMPOLI)

“Nel finale poteva diventare una brutta serata per noi dopo un ottimo inizio. La Reggina è una squadra che lotterà per le prime posizioni, nel finale aveva in campo tanti attaccanti importanti e credo che da sabato tornerà a vincere perchè stiamo parlando di una grande squadra.  Tra me e Reggio c’è un legame indissolubile, per questo auguro alla squadra amaranto un campionato simile a quello della passata stagione che, però, abbia alla fine un finale diverso”.

Fonte: Radio Touring