Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina-Pescara, le parole dei protagonisti (Zeman, Breda, Cascione e Missiroli)

Calcio – Reggina-Pescara, le parole dei protagonisti (Zeman, Breda, Cascione e Missiroli)

reggina_logoZDENEK ZEMAN (ALL. PESCARA)

“Abbiamo provato a vincere, la maggior parte della partita si è svolta nella metà campo dell’avversario, gli errori commessi ci hanno portato ad essere tre reti sotto. Non credo che  quello di oggi sia stato il mio peggior Pescara, tant’è che il nostro portiere non ha fatto neanche una parata.  E’ vero anche non siamo stati in grado di trovare gli spazi giusti. La Reggina è stata brava ed ha avuto il merito di sfruttare i demeriti. Non so dove la Reggina possa arrivare, è ancora presto perchè il campionato è lungo e, fino ad ora, equilibrato”.

ROBERTO BREDA (ALL.REGGINA)
“Il Pescara ha delle caratteristiche ben marcate che si vedono ogni gara che giocano. Non siamo partiti bene, al di là del gol segnato, eravamo troppo timorosi. Siamo andati a prenderci le nostre occcasioni, la partita è stata viva alla fine ma siamo sempre stati in grado di indirizzarla dove volevamo. Segnamo tanto? Davanti, abbiamo giocatori importanti, li considero tutti titolari. Nella mia testa c’è anche la possibilità di giocare con uno schieramento più offensivo, ma vedremo più avanti perchè in questo momento riusciamo a segnare con una certa facilità. La difesa? Al di là dei primi trenta minuti in cui avevamo delle difficoltà, abbiamo preso due gol di cui uno su palla inattiva e l’altro su un rinvio mancato. Spendiamo tanto e può essere che ogni tanto ci manchi un pò di lucidità. Dobbiamo lavorare, non solo dietro, ma anche davanti. Missiroli? Può fare sia l’attaccante che il centrocampista”.

EMMANUEL CASCIONE (CENTROCAMPISTA PESCARA)
“Con Breda non ci siamo neanche incrociati, non avrei voluto che si aprisse questa polemica solo che i giornali si sono un pò troppo concentrati su quelle mie parole. Avremmo potuto tranquillamente pareggiare questa partita sul tre a due, poi un altro errore ha chiuso la gara.  La mia abilità nel tirare le punizioni? A Reggio c’era gente brava come Cozza e Barreto. La Reggina è una squadra forte, sono giovani ma ci sono giocatori come Missiroli che meritano la serie A. Oggi abbiamo fatto una buonissima partita, commettendo degli errori grossolani. La possibilità che mi ha dato la Reggina di giocare in serie A è una cosa importante

SIMONE MISSIROLI (REGGINA)

“Facile giocare in attacco oggi? A dire il vero non ho mai fatto tanto fatica come oggi dal punto di vista fisico perchè dovevamo contrastare una squadra in cui spingevano in tanti.  Dopo il loro secondo gol non sarebbe stato facile, anche se ci ha pensato Fabio Ceravolo a portarci sul quattro a due. Avevo libertà di svariare inizialmente, poi ho giocato su Verrati provando a creare anche lo spazio per gli attaccanti”.