Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Domani Reggina-Pescara, Breda: “Sono un estimatore di Zeman. Ce la giochiamo”

Calcio – Domani Reggina-Pescara, Breda: “Sono un estimatore di Zeman. Ce la giochiamo”

breda_roberto_2
La Reggina riparte dalla vittoria ottenuta a Gubbio, Roberto Breda fa un passo indietro e torna sulla vittoria trasferta in terra umbra: “Eravamo partiti forte, forse il fatto che avessimo costruito tante palle gol ci aveva illuso che la gara potesse essere una passeggiata. Ho strigliato un pò i ragazzi,  dobbiamo volere sempre di più. Non c’è modo di lavorare per essere più concreti, l’unica cosa che si può fare è provare a continuare a creare tante palle gol”.

Zeman, domani, sbarca a Reggio con il suo Pescara.Breda alla vigilia del match descrive le caratteristiche degli avversari degli amaranto: “Abbiamo provato diverse soluzioni, il Pescara è molto pericoloso nelle ripartenze e dobbiamo stare attenti senza snaturare il nostro modo di giocare. Può capitare che, in partita, ci siano dei cambi di atteggiamento, a seconda di come andrà la gara. C’è un avversario che può lasciarci degli spazi importanti. Zeman è stato un innovatore, ha portato delle idee che prima in Italia non c’erano. Sono un suo estimatore.  La sua è una squadra fatta di buoni giocatori che interpreta al meglio i dettami del suo tecnico e sono una formazione equilibrata, non sbilanciata come qualcuno può pensare. Al di là del fatto che abbiano tre attaccanti in campo, credo che più che i ruoli o le caratteristiche  contino i movimenti che si fanno in campo. Il loro gioca passa prevalentemente attraverso Verratti”.
“Sappiamo che dietro dovremo stare attenti, cerco sempre di mantenere  – prosegue Breda – una certa solidità pur provando a proporre una mentalità propositiva. Ce la giochiamo col massimo rispetto, consapevoli di poter far bene. Siamo una squadra che ha delle grandi potenzialità, non dobbiamo accontentarci”.
Il tecnico amaranto apre anche alla possibilità che in un futuro prossimo anche gli amaranto possano adottare un tridente offensivo: “Stiamo giocando sempre col 3-5-2, ma non è escluso che si possa tornare ad usare tre attaccanti contemporaneamente. Noi abbiamo dei buoni attaccanti e sono contento di averne tanti, al di là della difficoltà di fare le scelte iniziali ho delle risorse importanti da usare durante la partita”.
Infine, un commento sulle dichiarazioni di Cascione che ha detto di non voler salutare lo stesso Breda: “E’ un bravo ragazzo e un buon giocatore. Si riferisce ad un’annata in cui l’aria era un pò pesante.  Quest’anno, da mezz’ala sinistra, sta facendo molto bene”.