Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio: la Reggina non va oltre il pareggio contro il Grosseto (1-1)

Calcio: la Reggina non va oltre il pareggio contro il Grosseto (1-1)

ceravolo_fabiodi Pasquale De Marte – Una serata di fine estate con più di trenta gradi centgiradi  percepiti non è sicuramente la condizione ideale per giocare a calcio.

Non è un caso che Reggina e  Grosseto disputino una gara vistosamente condizionata dal caldo, sebbene i padroni di casa, soprattutto nel primo tempo, diano l’impressione di avere una maggiore capacità di costruire situazioni di gioco interessanti attraverso le verticalizzazioni suggerite dalla velocità delle due punte(Ceravolo sostituisce lo squalificato Bonazzoli al fianco di Campagnacci), mentre gli esterni salgono poco per contenere la spinta offensiva del tridente maremmano sulle corsie laterali.

La Reggina crea la migliore occasioni da rete:  Campagnacci, davanti al portiere Narciso, ma da posizione defilata sfiora il secondo palo.

A fare la differenza è un rigore realizzato da Ceravolo al 17′, conquistato da De Rose con un’ottima percussione centrale fermata fallosamente da Olivi, ammonito.

Il Grosseto non trova spazi e, già ad inizio ripresa, Ugolotti muta il 4-3-2-1 in un 4-4-2 ultraoffensivo con Gerardi e Sforzini in attacco, Caridi ed Alfageme sugli esterni.

La mossa è vincente, perchè al 57′ l’argentino crossa  per lo stesso Sforzini che schiaccia in rete all’altezza del secondo palo.

Breda cerca spinta   con l’inserimento del neoacquisto D’Alessandro sulla fascia destra, mentre il pubblico non gradisce l’avvicendamento di Ceravolo con Barillà, un centrocampista per un attaccante, scelta tecnica votata alla difensiva che la platea del Granillo non condivide.

Nell’immediato la Reggina fa fatica ad uscire dalla propria trequarti, ma quando lo fa con il palleggio mette i brividi alla difesa biancorossa. Prima Campagnacci, bravo a liberarsi in piena area di rigore,  vede contratta la sua conclusione da due uomini , qualche minuto dopo Narciso riesce a smanacciare un suo tirocross pericolosissimo e  sulla respinta, a porta sguarnita, si rivelano  più lesti i difensori di Ugolotti.

Il portiere ospite si supera su un tiro di Barillà dai venti metri, poi l’arbitro Nasca giudica regolare un contatto abbastanza dubbio in area di rigore toscana tra Rizzato e Formiconi.   La Reggina ci prova fino al 94′, ma il punteggio non cambia.

REGGINA-GROSSETO, IL TABELLINO
REGGINA (3-5-2): Kovacsik
;  Cosenza, Emerson, A. Marino; Adejo (59′ D’Alessandro), Castiglia(79′ A.Viola)    , De Rose, Missiroli, Rizzato;  Campagnacci, Ceravolo (63′ Barillà). A disp: P.Marino;  Colombo, , Rizzo, Bombagi. All. Breda
GROSSETO (4-3-2-1):  Narciso;  Formiconi, Padella, Olivi, Bianco; Crimi (46′ Gerardi), Zanetti, Asante(75′ Consonni); Alfageme (59′ Mancino), Caridi, Sforzini. A disp:  Lanni, Petras, Lupoli, Giallombardo. All.Ugolotti.
Ammoniti: Emerson, Olivi, Cosenza, D’Alessandro, Gerardi.
Marcatori: 17′  rig. Ceravolo (R), 57′ Sforzini (G)
Note: 1232 spettatori paganti, 3756 spettatori abbonati.