Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina-Modena, le parole dei protagonisti

Calcio – Reggina-Modena, le parole dei protagonisti

SIMONE RIZZATO (difensore Reggina)
“Meglio tardi che mai, aspettavo questo gol da due anni. Ho provato a seguire l’azione di Ceravolo, mi è andata bene, tante volte negli anni passati non è stato così. Abbiamo iniziato col giusto atteggiamento dopo un precampionato così così, forse abbiamo mollato sul tre a zero e questo non deve accadere, perchè loro hanno avuto qualche palla inattiva pericolosa e se fossero andati sul tre a due si sarebbe fatta dura.  Emerson? Mi ha stupito, ha una grande personalità e ottimi piedi. Sono felice per la doppietta di Campagnacci. Oggi in tribuna c’erano la mia famiglia e la mia fidanzata, accade poche volte visto che abitano lontano e la dedica del gol va a loro”

ADAM KOVACSIK (portiere Reggina)
“Non ero preoccupato per l’esordio di oggi, era importante fare bene contro il Modena ed è arrivata la vittoria.  Siamo riusciti ad affrontare il Modena conoscendoli, sapevamo i loro punti di forza e i loro punti deboli. Nel primo tempo non mi è arrivato neanche un pallone, sono stati pericolosi soltanto dopo aver segnato il tre a uno. La strada è giusta, dobbiamo ancora migliorare e penso che ce la faremo. I compagni mi hanno detto di stare tranquillo, io ho pensato che oggi per il mio esordio dovevo pensare soltanto che dovevo semplicemente giocare a calcio, come già faccio da dieci anni.  Adesso pensiamo al Padova, vogliamo migliorare la prestazione e ottenere un altro risultato importante. Emerson? Ha giocato una grande gara nonostante sia da poco tempo con noi, si è inserito subito. Marino? Pietro è un bravo ragazzo ed un ottimo portiere, perchè io resti il titolare sarà necessario che io prenda meno gol possibili e oggi purtroppo l’abbiamo preso, poi lavoriamo entrambi e la scelta la farà il mister. Devo imparare a parlare di più con la difesa, me lo dice sempre il nostro preparatore de portieri Genovese”.

ROBERTO BREDA (allenatore Reggina)
“Primi in classifica? E’ presto per dirlo (ride ndr).  Era importante trovare una prestazione di questo tipo, c’è stata anche una fase in cui abbiamo saputo soffrire.  Questa partenza è una buona base, sulla quale costruire ancora qualcosa di meglio.  Ho visto l’atteggiamento che voglio da parte dei ragazzi. La strategia di cercare Campagnacci con dei lanci lunghi nasce dalla mia idea di avere degli attaccanti che attaccano gli spazi, mi piacciono gli attaccanti che lo fanno come lui, come Ceravolo, come Ragusa. Padova? Abbiamo un giorno in meno di recupero rispetto a loro, in questa fase peserà sicuramente.  Giochiamo contro una delle squadre più forti del campionato, ce la giochiamo con la voglia di confrontarci, con umiltà e l’intenzione di far bene. Maicon ?  Ci manca un esterno destro in organico, ha qualità fisiche e tecniche importanti, ma è un giovane della Primavera e sono discorsi prematuri, perchè adesso mi preme  solo la partita di martedì.

CRISTIANO BERGODI (allenatore Modena)
“Tutti e quattro gol nascono da errori nostri, la Reggina ha meritato ampiamente il risultato ma è chiaro che ci abbiamo messo del nostro.  Dobbiamo tornare con i piedi per terra, forse la vittoria in Coppa Italia ci ha dato un pò di presunzione.  Ho visto poca determinazione e poca attenzione, i nostri arrivavano sempre dopo sul pallone forse anche per una questione di poca brillantezza. Non ho cambiato subito all’inizio del primo tempo, perchè non mi andava di far fare figure di m… ai ragazzi che avrei tolto, perchè magari qualcuno avrebbe pensato che la responsabilità  fosse da addebitare ai soli sostituiti, non sono il tipo di allenatore che fa scelte di questo tipo. Questo non è un campo facile per nessuno, perchè il pubblico si fa sentire”.