Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio: Reggina ko in amichevole con il Varese (1-3)

Calcio: Reggina ko in amichevole con il Varese (1-3)

reggina_fotopreritiro2011di Pasquale De Marte – Qualche centinaio di persone ai bordi del campo, un avversario di valore. Quella contro il Varese è probabilmente il primo test attendibile del precampionato amaranto.
Nella formazione lombarda ci sono due reggini: il difensore Figliomeni, sidernese e figlio dell’ex calciatore della Reggina, e Benny Carbone, nato a Bagnara Calabra e con un passato da centrocampista con la formazione dello Stretto.

Ma dopo tre minuti gli amaranto sonosotto:  Cazzola da sinistra serve Neto Pereira che trafigge Puggioni.  Il brasiliano, autore del go, dopo nove minuti è costretto a lasciare il terreno di gioco per infortunio.
I lombardi per almeno venti minuti mantengono ritmi impensabili per questa fase della stagione, ma al 18′ il palo nega la gioia della rete a Bonazzoli, ottimamente servito da Barillà dalla sinistra.
Gli amaranto propongono il 4-3-3 con Campagnacci e Ceravolo ai lati del riferimento centrale.  La formazione di Breda colleziona un paio di buone occasioni, ma Eusepi al 34′ trova il punto del 2-0 sfruttando una deviazione fortuita sugli sviluppi di un calcio piazzato che, di fatto, diventa un assist per lui che si presenta solo davanti alla porta reggina e realizza.
Prima che la girandola delle sostituzioni inizi, la Reggina accorcia le distanze al 47′, con un rigore realizzato da Nicolas Viola che spiazza il portiere Moreau.
Il 3-1 finale alla squadra di Benny Carbone lo regala il giovane attaccante De Luca con un’ottima giocata tra le maglie della retroguardia amaranto.
IL COMMENTO DI MISTER BREDA – “Abbiamo preso gol su due ripartenze e uno sulla ribattuta di un calcio di punizione. E’ chiaro che ci vorrà del tempo perchè vengano affinati i meccanismi ed è normale che, in questo periodo, si conceda qualcosa agli avversari.  Oggi si doveva cercare di avvicinarsi a un minutaggio vicino a quello di una partita vera, domani – dice il tecnico ai microfoni di Radio Touring 104 – contro la Pro Vercelli andrà in campo chi ha avuto meno spazio in questa partita.  La difesa a quattro? A parte qualche episodio non abbiamo concesso troppo. Servirà del tempo per trovare l’equilibrio. Bisogna essere oggettivi nell’analisi, mettendo in conto che le gambe sono pesanti e la testa è annebbiata.  Bonazzoli? Ha sentito un indurimento dell’adduttore, abbiamo preferito farlo uscire a scopo precauzionale”.
IL TABELLINO –
REGGINA (4-3-3): Puggioni (dal 68′ Kovacsik); Colombo (dal 68′ Adejo); , Cosenza (dal 74′ Carroccio), Giosa (dal 74′ Carroccio),  Rizzato (dal 77′ Ruggeri); De Rose (dal 68′ Castiglia), N.Viola (dal 68′ Tedesco), Barillà ( dal 68′ Louzada); Ceravolo (dal 68′ A. Viola), Bonazzoli (dal 51′ Sy), Campagnacci (dal 68′  Bombagi).   A disp:  Camilleri, Khoris All.Breda
VARESE (4-2-3-1): Moreau (dal 77′ Milan); Cacciatore (dal 46′ Diakiba), Figliomeni (dal 69′ Carrieri), Camisa, Armenise (dal 46′ Grillo); Damonte (dal 59′ Gambadori), Corti (dal 65′ Vagner); Nadarevic (dal 77′ Scialpi), Neto Pereira (dal 9′ De Luca), Cazzola (dal 51′ Tripoli); Eusepi (dal 46′ Cellini). A disp: Giacconi. All. Carbone.
Marcatori: 3′ Neto Pereira (V),  32′ Eusepi (V),   47′  rig. N.Viola (R), 74′ De Luca (V)
Arbitro: Lanza