Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Tesser: “A Reggio non penseremo solo a difenderci. Conosciamo la Reggina”

Calcio, Tesser: “A Reggio non penseremo solo a difenderci. Conosciamo la Reggina”

tesserLe parole di Attilio Tesser nella conferenza stampa prepartita dell’antivigilia di Reggina-Novara, semifinale dei playoff.

SOGNI E REALTA‘ –La Reggina la conosciamo, abbiamo rivisto qualcosina per cercare sempre di migliorarci. E’ appena finito un campionato in cui siamo stati protagonisti, siamo arrivati terzi dopo essere stati sempre al vertice.  Siamo stati la vera grande sorpresa, nessuno ci dava tra le favorite e penso che abbiamo compiuto un percorso bellissimo in questi due anni. Adesso inseguiamo qualcosa di incredibile, un sogno che adesso è un obiettivo.  Ricordiamoci che mancavamo dalla B da trentatrè anni”.

PREPARAZIONE MENTALE “I playoff sono partite diverse. Si gioca in centottanta minuti un intero campionato, non c’è margine di errore  e la posta in palio è altissima.  E’ importante non consumare energie nervose prima di andare in campo e mantenere la serenità che ci ha contraddistinto negli ultimi due anni. Avverto che i ragazzi hanno motivazioni straordinarie”.

PREVISIONI E INTENZIONI – “Mi aspetto una partita molto combattuta. La Reggina gioca bene a pallone e lo fa con grande intensità, hanno tanto dinamismo. Mi dicono che ci sarà lo stadio pieno, ci sarà tanto entusiasmo.  Si giocherà sul filo dell’equlibrio, a meno che non succeda qualcosa di anomalo. Gli amaranto non cambiano il loro modo di giocare tra le gare in casa e quella in trasferta, i risultati parlano chiaro. Noi possiamo contare su due risultati, ma faremmo un grosso errore qualora dovessimo puntare su quello. Il nostro modo di pensare ci porta a non andare a Reggio a difenderci, ma dovremo essere compatti e mai rinunciatari”.

RICORDO RECENTE – “Ad aprile, a Reggio, abbiamo fatto più la partita noi, loro hanno giocato di rimessa. Dovremo stare più attenti.   Per qanto riguarda la fase difensiva loro non giocano totalmente a uomo, ma in campo si formano delle coppie e cercano di mantenerle. Sono una squadra molto oraganizzata”.

INFORTUNATI – “Gonzalez sta bene, sicuramente sarà in gruppo e vaglierò fino in fondo le sue condizioni fisiche per capire se utilizzaro dall’inizio, visto che avremo due impegni molto ravvicinati. Se dovessi scegliere di non rischiarlo valuteremo più soluzioni: Motta in attacco, Rubino o Pinardi. Per quanto riguarda Gemiti, potrebbe essere e inaspettatamente recuperabile per domenica”.

POSSIBILE VALORE AGGIUNTO -“Pinardi sta crescedo, se sta bene ed è al massimo è un calciatore che non si discute. Potrebbe essere un giocatore molto importante in questi playoff e spero sia così”.

VIAGGIO – “Ringrazio la società che ci metterà a disposizione un charter e potremo ripartire subito dopo la partita. In questo momento sono dettagli e piccoli particolari che ci sono d’aiuto”.