Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Sassuolo-Reggina, successo amaranto nell’unico precedente

Sassuolo-Reggina, successo amaranto nell’unico precedente

di Antonio Modafferi – E sono finalmente quarantadue. Domenica pomeriggio andrà in scena l’ultima giornata del campionato di serie Bwin e la Reggina,dopo aver conquistato la certezza matematica di disputare i play off con il pareggio casalingo contro l’Ascoli, si reca a Modena a

far visita al Sassuolo per difendere e conseguire il miglior piazzamento possibile, il quinto posto, nella griglia degli spareggi promozione.

Il confronto di andata, prima sfida del 2011 dopo la sosta per le festività, terminò in parità e senza reti, partita bruttina e con poche occasioni da una parte e dall’altra, Reggina poco incisiva e incapace di sfruttare la doppia inferiorità numerica dei neroverdi, in nove per le espulsioni di Bianco e Martinetti. Il Sassuolo di Mandelli, terzo tecnico dellla stagione dopo Arrigoni e Gregucci chiamato due settimane fa al capezzale della prima squadra dalla Primavera, è reduce dall’importante successo esterno sul campo del Frosinone che ha determinato la retrocessione dei ciociari in Lega Pro, e, dopo un campionato ben al di sotto delle aspettative, ha un vantaggio di due punti sulla zona play out dall’alto dei suoi 48 punti, frutto di 12 vittorie, 12 pari e 17 sconfitte.

Tra Sassuolo e Reggina esiste soltanto un precedente, che risale allo scorso campionato, e vide gli amaranto affermarsi di misura (0-1).

E’ la trentacinquesima giornata e si gioca di martedì alle ore 20:45 quello che può essere tranquillamente definito come un testa coda, visto che gli emiliani sono in zona play off mentre gli amaranto arrancano nelle ultime posizioni della classifica e si ritrovano invischiati nella lotta per evitare la retrocessione. Breda presenta una formazione molto abbottonata con Pagano unica punta mentre Brienza e Cacia siedono in panchina, ne viene fuori una gara molto bloccata, i padroni di casa hanno le migliori occasioni, soprattutto con Fusani in avvio di ripresa che, tutto solo dentro l’area, spreca a lato. La Reggina risponde subito, bel cross di Barillà per Pagano, ma l’attuale giocatore del Torino non trova l’impatto con il pallone. L’incontro sembra essere destinato a concludersi in parità, ma a due minuti dalla fine gli amaranto vanno in vantaggio: contropiede della Reggina, Pagano riceve sulla destra e punta verso l’area di rigore richiamando su di sé tutta l’attenzione della retroguardia di casa, quindi scarica a sinistra per l’accorrente Brienza, subentrato nel corso della seconda frazione, che, tutto solo, non ha problemi a superare Bressan mettendo a segno la terza rete consecutiva che regala alla Reggina la terza vittoria di fila in trasferta, nonchè tre punti importantissimo nella corsa salvezza.

Non ci sono ex né da una parte né dall’altra.