Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, serie B: alle 15 la Reggina contro l’Ascoli, obiettivo playoff

Calcio, serie B: alle 15 la Reggina contro l’Ascoli, obiettivo playoff

regginalogoCi sarà un Granillo più pieno del solito a far da cornice ad una sfida che per la Reggina può valere i playoff.
Servono tre punti per la certezza matematica di disputare gli spareggi promozione, ma, dopo il pari di Empoli e Torino di ieri, le possibilità che un punto basti aumentano. Se a Padova tra biancoscudati e Livorno dovesse finire X,  l’obiettivo sarebbe centrato con una giornata d’anticipo.
Facendo qualche calcolo, la Reggina con un pari manterebbe i tre punti di vantaggio sui granata che di fatto però, essendo in parità negli scontri diretti, sarebbero indietri per differenza reti:  +7 per gli amaranto, +3 per la squadra di Lerda.  Una larga vittoria della formazione piemontese e una sconfitta della Reggina a Sassuolo potrebbe essere l’unica via perchè il Torino superi il sodalizio dello Stretto.
Ma questo sarebbe un discorso da fare in caso di successo del Livorno all’Euganeo che con una doppia vittoria negli ultimi due turni e un solo punto conquistato dalla formazione di Atzori sopravanzerebbe i calabresi.
Se, invece, dovesse vincere il Padova, con il Livorno eventualmente quasi  fuori dai giochi,  lo scontro diretto tra i veneti e il Torino dell’ultima giornata di fatto darebbe la possibilità solo ad una delle due  compagini di sopravanzare la Reggina in classifica con una vittoria, dunque la sesta piazza, l’ultima utile per accedere ai playoff, resterebbe amaranto.
Va detto che con tre punti nelle ultime due partite  Bonazzoli e compagni sarebbero anche sicuri di mantenere il quinto posto.
Non fa calcoli Atzori, non vuole che li faccia neanche la sua squadra. Contro l’Ascoli dovrà sciogliere il solito dubbo di natura tattica. 3-5-2 o 3-4-1-2.
Nessun dubbio sul pacchetto difensivo, nè sul tandem composto da Bonazzoli e Campagnacci.   Saranno valutate fino all’ultimo le condizioni di Riccardo Colombo, il fatto che sia stato convocato autorizza ad un cauto ottimismo sul recupero dell’ex esterno del Torino, altrimenti è già pronto Laverone.
Il dubbio vero è tra Danti e De Rose, un trequartista o un mediano.  Atzori vuole vincere, l’inserimento del numero dieci potrebbe essere un chiaro segnale alla squadra.
Dall’altra parte ci sarà un Ascoli che cerca punti, Castori nel corso della stagione ha alternato 4-3-3 e 4-2-3-1, il modulo adottato al Granillo dovrebbe essere il primo.
I marchigiani si presentano al Granillo privi dedegli squalificati Gazzola e Romeo, il reparto più temibile è quello offensivo con elementi assolutamente di spicco per la categoria come gli esterni Giorgi e Lupoli.
LE PROBABILI FORMAZIONI:
REGGINA (3-4-1-2): Puggioni; Cosenza, Costa, Acerbi; Colombo, Rizzo, Tedesco, Rizzato; Danti, Campagnacci, Bonazzoli. All. Atzori.
ASCOLI (4-3-3): Guarna;  Ciofani, Faisca, Micolucci, Marino; Moretti, Pederzoli, Di Donato;  Lupoli, Fecsezin, Giorgi. All. Castori.
Arbitro:  Doveri
Stadio Oreste Granillo, fischio d’inizio ore 15.