Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Atzori: “Reggina sfavorita? Si gioca in undici contro undici!

Calcio, Atzori: “Reggina sfavorita? Si gioca in undici contro undici!

atzori_conferenzaCome spesso è avvenuto nel corso della storia, Torino torna ad essere il luogo in cui la Reggina vive le fasi decisive del suo campionato.

Contro i granata gli amaranto di Atzori giocano forse la gara più importante dell’anno e,  tralasciando gli aspetti legati alla classifica, decisiva per capire come verrà affrontato il rush finale dal sodalizio dello Stretto,  che negli ultimi tempi non sta certo vivendo un momento positivo dopo un campionato condotto per larga parte nei quartieri altissimi della classifica.

Il tecnico reggino vuole difendere il sesto posto, sinonimo di playoff, con le unghie e con i denti, iniziando a conquistare un risultato positivo in Piemonte.
“Il Torino è riuscito a venir fuori da un momento  negativo, possiamo riuscire a farlo neanche io. Il pronostico non è dalla nostra parte, ma in campo si va undici contro undici. Loro sono reduci da tre vittorie di fila, ma nessuno è imbattibile.  Queste sono gare che si     preparano da sole, non possiamo sbagliare il finale di stagione dopo tutto quello che abbiamo fatto”.

La presenta così Gianluca Atzori la sfida dell’Olimpico, prima di soffermarsi sull’atteggiamento chei suoi avranno:  “Il nostro obiettivo è vincere, a fine gara farò le valutazioni su un eventuale pareggio, ma non andiamo lì con questo obiettivo.  Proporremo ancora il modulo che ci ha portati al sesto posto. I ragazzi hanno voglia di rimanere agganciati al treno dei playoff e non accetto che si dica che questa squadra sia poco combattiva. Mi auguro che non si ripetano ingenuità dettate dal nervosismo come avvenuto a fine gara contro il Cittadella”.

Hanno fatto rumore le dichiarazioni di Urbano Cairo, presidente del Toro, che invitava la Reggina a placare le lamentele per gli errori arbirali a sfavore degli amaranto, Atzori non si fa intimorire: “Nessuno può dirmi di stare zitto, per quanto mi riguarda è stato solo la settimana scorsa che ho parlato di arbitri”.

L’ultimo spunto della conferenza stampa riguarda il futuro del tecnico ciociaro: “Ho detto al presidente, che per una questione di correttezza, ci siederemo attorno a un tavolo dopo che sarà tornato il nostro direttore dell’area tecnica, Simone Giacchetta.  Quando ci saremo tutti e tre ci confronteremo”.