Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Adejo intervistato sul sito ufficiale: “Reggio mi ha adottato”

Reggina, Adejo intervistato sul sito ufficiale: “Reggio mi ha adottato”

adejoIl difensore amaranto Daniel Adejo è stato ospite ieri sera negli studi dell’emittente televisiva “Telereggio”. Adejo ha evidenziato   l’entusiasmo del gruppo e l’energia che Mister Atzori riesce a trasmettere durante gli allenamenti. Da questi due fattori nasce la forza del gruppo, una squadra unita, quinta in classifica che, come afferma il difensore amaranto, “non vede l’ora di scendere in campo” .

Questi i passaggi principali dell’intervento di Daniel Adejo :

CIAO PIETRO: “Non appena abbiamo appreso la notizia della scomparsa di Pietro, tifoso colto da un malore nel corso della gara e deceduto nella notte di martedì,  la squadra ha voluto subito dedicargli la vittoria contro il Frosinone. Siamo molto vicini alla famiglia e a tutti i suoi cari”.

PESCARA: “E’ stata una gara giocata a viso aperto su un campo dalle condizioni al limite. Nonostante le difficoltà incontrate, abbiamo iniziato subito molto bene. Potevamo andare in vantaggio a pochi minuti dal fischio d’inizio, purtroppo non ci siamo riusciti. Il punto portato a casa è comunque molto importante per consolidare la quinta posizione in classifica.”

ENTUSIASMO E MENTALITA’ VINCENTE: “La forza del gruppo? Credo sia la mentalità e l’entusiasmo di tutti i miei compagni. Tutti hanno voglia di mettersi in mostra e non vediamo l’ora di scendere in campo, ogni settimana nascono nuove sfide e questo non fa altro che aumentare la forza del gruppo. Allenarsi a Casa S.Agata è un piacere, Mister Atzori riesce, durante ogni seduta di allenamento, a creare una sana competizione e a sviluppare in noi una mentalità vincente.”

TRIESTINA: Adesso ci aspetta una gara importante, ma non decisiva. Dobbiamo affrontare la squadra di Mister Salvioni senza pensare alla loro posizione in classifica, scendendo in campo, concentrati e consapevoli della nostra forza, come sempre.

REGGIO CALABRIA: Si può dire che sono stato adottato dalla città di Reggio. Qui mi sono sentito subito a casa e la gente mi ha sempre dimostrato affetto, anche nei momenti in cui commettevo qualche errore. Ho apprezzato molto la reazione della curva dopo l’errore sul dischetto di Emiliano. Nonostante il caos di macchine per le strade, nemmeno fosse una giungla- scherza Daniel- Reggio Calabria è una bellissima città, calorosa, fortemente attaccata ai colori amaranto. So più parole in dialetto che in italiano, perfino la mia ragazza è reggina…

regginacalcio.com