Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, alle 15 contro il Pescara Campagnacci o Zizzari al posto dello squalificato Bonazzoli?

Reggina, alle 15 contro il Pescara Campagnacci o Zizzari al posto dello squalificato Bonazzoli?

campagnaccizizzari_francesco

Dalla periferia della rosa del Benevento, in Lega Pro Prima Divisione, a riferimento assoluto della sua Reggina che viaggia nei quartieri alti della classifica in serie B. E’ la favola di Alessio Viola da Taurianova (RC),  vent’anni compiuti da pochi mesi.

Già, perchè senza lo squalificato Emiliano Bonazzoli, è lui il punto fermo dell”attacco, a cui Atzori affiancherà uno dei compagni di reparto. Ed ecco che viene fuori il dubbio, Campagnacci o Zizzari ?

Il primo, sempre presente nelle prime ventisette giornate, ha vissuto contro il Frosinone la sua prima gara senza scendere in campo, nè da titolare, nè da subentrato. L’altro, che sembrava sul piede di partenza a gennaio,  potrebbe essere tolto dalla naftalina sognando che il suo contributo possa essere pari a quello di Colombo o Tedesco, due che a lungo, restando lontani dalla formazione titolare, hanno covato voglia di rivincita espressa sul campo con prestazioni super, ampiamente ammirate negli ultimi tempi.

Campagnacci ha vissuto le sue stagioni migliori a Giulianova, 60 km da Pescara, e chissà che l’aria d’Abruzzo non riesca davvero a trarre il meglio da lui.    Zizzari, il cui cartellino è  a metà tra gli adriatici  e gli amaranto, è più che un ex, con motivazioni enormi, quelle che nascono dal voler dimostrare qualcosa a quello che è stato il suo club per una stagione senza grossi risultati personali, nonostante la promozione finale (21 presenze e tre reti) e dal voler dmostrare ad Atzori che può tornare quello di Ravenna.  L’essere  più un centravanti, rispetto all’altro, gioca decisamente a favore di quest’ultimo nella corsa ad una maglia da titolare, ma non è escluso che si possa optare per un attacco meno fisico.

Altri dubbi a centrocampo per Atzori, ma sono dettati dall’abbondanza. De Rose, Castiglia e Rizzo hanno dimostrato di essere intercambiabili e solo due di loro andranno in campo. a giocarsi il posto sarenno probabilmente il giovane messinese e l’ex mediano di Cittadella e Vicenza, tenuto conto che “Ciccio Polpaccio”, come lo chiamavano a Cosenza dove era un idolo assoluto, è in grande condizione. Giacomo Tedesco, in assenza di Nicolas Viola, agirà da playmaker come accaduto nelle ultime gare.

In difesa, scontato il rientro di Cosenza al centro della difesa, dopo il turno di squalifica.

Il Pescara, altra esponente del gruppo delle matricole terribili di questa stagione, vuole  restare agganciato  al treno dai playoff. Di Francesco dovrà fare a meno di Maniero, espulso nell’ultimo turno di campionato, in infermiera ci sono ancora Bucchi, Ariatti, Ganci e Cascione, altro ex della gara.

Recuperano, invece, Zanon e Gessa, a centrocampo il dubbio tra il baby prodigio Verratti e l’ex mantovano Nicco.  Nel 4-4-1-1 Soddimo  sarà schierato alle spalle della punta Sansovini.

La società abruzzese per continuare nell’ottimo trend casalingo (Sei vittorie nelle ultime sette gare interne) chiede la spinta del pubblico, dimezzando i prezzi dei tagliandi riservati a bambini e “Over 65”.

A dodici anni di distanza, a Pescara nessuno ha dimenticato che fu proprio la Reggina a privare la società biancazzurra della promozione in serie A nel 1999, l’anno dello storico approdo in massima serie degli amranto, e la gara di oggi può valere una piccola rivincita.

p.d.m.
Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}