Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Frosinone, le pagelle di Strill.it

Reggina-Frosinone, le pagelle di Strill.it

tedescoPUGGIONI 7 – Un’uscita bassa coraggiosa su Masucci che induce l’avversario all’errore. Deviazione, per sua ammissione e noi gli crediamo, strepitosa su Cesaretti con palla sul palo, resa ancora più impegnativa dal fatto che il tiro fosse stato deviato.

ADEJO 6 – Prende in modo sfortunato parte all’azione che porta al rigore per il Frosinone. Per fare il salto di qualità deve limare queste sbavature.

GIOSA 5 – A bocce ferme forse sarebbe stato meglio far segnare Masucci senza lasciare la squadra, che stava dominando, in dieci. Paga a caro prezzo la lunga inattività.

ACERBI 6,5 –  Nel corso della gara lo si vede urlare anche a compagni più esperti, segno che non difetta di personalità.

COLOMBO 6,5 – Ancora una prestazione positiva, condita dall’assist per Alessio Viola.

DE ROSE 6,5 – Primo tempo da sette pieno con tanto di grande suggerimento per Colombo in occasione dell’uno a zero, nella ripresa cala un pò.

TEDESCO 7,5 – Leader assoluto che si incastra perfettamente anche tatticamente nello scacchiere di Atzori.

RIZZO 6 – Reduce da una botta alla caviglia, sembra risentirne, ma stringe i denti ugualmente e si rende utile a centrocampo.

RIZZATO 6 – Generoso e attento soprattutto in fase difensiva nella ripresa. Nel primo tempo va vicino al gol, ma il portiere avversario gli nega la gioia.

VIOLA 6.5 – Quarantacinque minuti in cui dimostra la solita vitalità e soprattutto conferma di essere, dopo Bonazzoli, l’attaccante che maggiormente vede la porta segnando il primo gol della gara. Dopo l’espulsione di Giosa, è l’uomo chiamato a lasciare il campo per lasciar posto ad un uomo di quantità come Barillà.

BONAZZOLI 6,5 – Un gol, un rigore fallito, un’occasione incredibile sprecata e un’altra, parata da Frison. Il saldo sarebbe prossimo allo zero, con tendenza alle negatività, ma limitarsi nel giudizio al suo lavoro sottoporta servirebbe solo a sminuire quanto il gigante lombardo  fa lontano dall’area dagli ultimi dieci metri, un sacrificio  che per la Reggina è di fondamentale importanza. Ammonito per aver esultato togliendosi “a metà” la maglia, era diffidato e salterà lo scontro diretto di Pescara.

BARILLA’ 6,5 – Schierato alto a sinistra, nel 4-4-1 molto flessibile di Atzori, si cala nel modo giusto nella gara e soprattutto nella prima parte della ripresa il suo contributo sembra quasi far dimenticare l’inferiorità numerica dei suoi.

CASTIGLIA 6 – Rimpiazza Rizzo e lo fa con profitto.

COSTA S.V.

ATZORI 6,5 –   La Reggina nel primo tempo è superiore al Frosinone sfruttando la catena di destra con De Rose e Colombo, dopo l’episodio del pareggio e dell’espulsione  ridisegna la squadra nel modo giusto inserendo Barillà.