Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Atzori: “Missiroli è una perdita importante, ma non voglio alibi ed aspetto un attaccante”

Reggina, Atzori: “Missiroli è una perdita importante, ma non voglio alibi ed aspetto un attaccante”

atzori4

 

 

 

 

Parlare di campionato e del prossimo impegno non è mai facile, se nelle stesse fasi c’è un calciomercato che impazza e da qualche giorno ti ha portato via un uomo importante, uno di quelli che sposta gli equlibri, si inserisce tra le linee e salta l’uomo.

Ed ecco che Atzori, più che dell’avversario Piacenza, in sede di conferenza stampa, alla viglia di un importante sfida in terra emiliana, è costretto dalle domande incalzanti a soffermarsi sull’argomento partenze eccellenti: “Simone era il nostro capitano, un uomo fondamentale all’interno della nostra squadra sotto tanti punti di vista. E’ una perdita che si fa sentire, ma non voglio che questo sia un alibi per me e per la mia squadra. Non voglio vederli arretrare di fronte alle difficoltà”.

Missiroli non è più amaranto ed è inevitabile domandarsi se la Reggina cambierà il suo atteggiamento tattico, l’allenatore ciociaro risponde così: “ Per tutta la settimana ho cercato un’alternativa a lui (provati Viola, Tedesco e Barillà ndr), le mie conclusioni mi portano a dire che si può continuare a lavorare un 3-4-1-2 con meno imprevedibilità in fase di possesso e minore proiezione offensiva, tenuto conto che stiamo parlando di colui il quale era il nostro terzo attaccante. Tra i ragazzi che sono arrivati non c’è un alter ego di Missiroli”.

L’ultimo arrivato al S.Agata, De Rose, ha favorevolmente impressionato Atzori: “Non è un elemento di sola quantità, anche con la palla al piede mi ha dimostrato cose importanti che mi portano a pensare che sia anche compatibile con Rizzo. E’ presto però per un giudizio definitivo e servirà qualche partita per valutarlo al meglio”.

Alla Reggina mancano i gol nelle ultime gare ed è per questo che anche il tecnico Collepardo si aspetta un regalo dal mercato: “Abbiamo in programma l’ingaggio di un attaccante, che mi possa dare più garanzie di Sy, altrimenti non l’avremmo fatto partire”.

C’è spazio anche per il Piacenza tra i vari argomenti trattati: “Sono una squadra più offensiva rispetto all’andata, hanno inserito in gruppo giocatori d’esperienza come Catinali, Gervasoni e Zenoni. Ci aspetta una gara molto dura, noi, però, dobbiamo tornare a segnare e molto, per quanto riguarda il risultato, dipende da noi”.

Gli amaranto dovranno fare a meno dell’infortunato Cosenza e per sostituirlo è pronto uno tra Giosa e Burzigotti.

Intanto sul sito della società amaranto è stata diffusa la lista dei convocati per la trasferta di Piacenza, tra parentesi i numeri scelti dai nuovi arrivati.

Portieri: Kovacsik, Puggioni;

Difensori: Acerbi, Adejo, Burzigotti, Giosa;

Centrocampisti: Barillà, Castiglia, Colombo, De Rose (55), Laverone, Rizzato, Rizzo, Tedesco, Viola N.

Attaccanti: Adiyiah, Bonazzoli, Campagnacci, Viola A. (22).