Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio. Reggina, Atzori: “Avremmo potuto avere due o tre punti in più. La società è vigile sul mercato”. Gli auguri del tecnico ai tifosi

Calcio. Reggina, Atzori: “Avremmo potuto avere due o tre punti in più. La società è vigile sul mercato”. Gli auguri del tecnico ai tifosi

atzori4 Gianluca Atzori torna a parlare e lo fa attraverso ai microfoni di Radio Touring 104, due giorni dopo al sconfitta subita ad Ascoli e soprattutto alla vigilia della lunga pausa natalizia del campionato.

“Ci serve questo periodo di riposo, avrei preferito arrivare alle feste con due o tre punti in più perché ci sarebbe voluto davvero poco per ottenerli. Sono contento di quello che abbiamo fatto fino ad oggi – dice il tecnico ciociaro – e manca ancora una gara per chiudere il girone di andata. Alla ripresa ci attende il Sassuolo che sta ritrovando i risultati, ma anche noi li affronteremo con tanti giocatori che recuperano dagli infortuni. Potrò scegliere tra più soluzioni e questo permette una migliore preparazione della gara, anche perché i ragazzi in allenamento, sapendo che c’è qualcuno che può insidiargli il posto, danno ancora di più”.

Inevitabile un passo indietro ed un pensiero sul ko subito nelle Marche: “Ad essere sinceri ho particolarmente apprezzato il nostro primo tempo sia sotto il profilo tecnico che quello tattico. Dopo il gol subito su rigore siamo andati totalmente in bambola per almeno venticinque minuti. Ho provato ad inserire forze fresche per affrontare meglio il loro 4-4-2, ma loro avevano entusiasmo e coraggio dopo il pareggio, questo lo ha aiutati nello schiacciarci nella nostra area”.

Atzori risponde anche alle critiche riguardanti la sua incapacità di rispondere alle mosse di Castori che ha cambiato la partita inserendo Pederzoli e Mendicino: “Non credo che i cambi dell’altro allenatore abbiano influenzato il risultato finale, la prova è data dal fatto che negli ultimi minuti gli equlibri si erano ristabiliti e si poteva vincere, come perdere. A quel punto mi sarebbe andato bene anche il pareggio, purtroppo però un’ingenuità ci è costata la sconfitta e abbiamo subito il 2-1 in un momento in cui non c’era più margine per recuperare. Vorrei però chiarire una cosa e dire che la Reggina è una buona squadra che, nell’arco di una partita, avrà sempre dei momenti in cui dovrà soffrire. Non esistono avversari che non ti mettono in difficoltà”

Al tecnico della Reggina non è proprio andato giù il gol di Giorgi: “Su un cross che arriva dall’esterno ho quattro giocatori a difesa della porta, cioè i tre centrali e il quinto dal lato opposto. Dovrei, quindi, sentirmi in una botte di ferro eppure abbiamo subito gol. Difendiamo a cinque proprio per non andare in parità numerica, una situazione che riguarda le difese a quattro. Nel futuro preferirei subire gol per i meriti degli avversari, più che per nostri demeriti perché anche se Giorgi ha fatto una grande giocata, in quella circostanza, ci doveva essere una migliore lettura dei centrali”.

Gennaio è vicino e anche la riapertura del mercato, Atzori ne parla: “Questi sono discorsi che il presidente affronta già da un mese e mezzo, lo so dai colloqui che abbiamo avuto nel recente passato. E’ sua intenzione, qualora ce ne fosse l’opportunità, aggiungere a questa squadra calciatori che possano migliorare l’organico a mia disposizione. La società è vigile perché la posizione in classifica, in questo momento, fa sognare e farlo non costa nulla. E’ chiaro che se dovesse arrivare qualcuno dovrà sottostare alle regole del gruppo e inserirsi nel nostro contesto cercando di guadagnarsi il posto con il lavoro settimanale”.

Infine c’è spazio per gli auguri di Natale ai tifosi: “Un buon Natale a tutta la Calabria, soprattutto a Reggio affinché tutta la gente che vive in questo posto meraviglioso possa realizzare i propri sogni”.