Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Ascoli-Reggina, Puggioni: “Il guardalinee ha detto che non era rigore. Fuori casa subiamo troppo”

Ascoli-Reggina, Puggioni: “Il guardalinee ha detto che non era rigore. Fuori casa subiamo troppo”

puggioniChristian Puggioni al termine di Ascoli-Reggina, ai microfoni di Radio Touring,  commenta l’episodio che lo ha visto protestare a lungo con due terzi della terna arbitrale: “Per il guardalinee non era rigore. L’ha detto a Cosenza, a Missiroli e a me. Il contatto era anche fuori area. Sono andato dall’arbitro, l’ho portato da lui e davanti al direttore di gara l’assistente non riusciva a parlare, Tommasi per non creare un caso ha confermato la decisione iniziale. A fine partita sono andato a richiedere al guardalinee di questo fatto, lui mi ha negato che mi avesse detto quelle parole. E’ stata una barzelletta. Comunque non attacchiamoci a questo, perché dopo il loro pareggio abbiamo avuto la palla per rimettere le cose al meglio per noi e l’abbiamo fallita. Purtroppo nel secondo tempo loro hanno cambiato qualcosa, le mezz’ale si buttavano dentro e andavano in parità numerica con i nostri difensori. Dobbiamo lavorare, perché fuori casa subiamo troppo. Sono contento di questo gruppo, perché abbiamo avuto un buon cammino, potevamo avere qualche punto in più, visto che nelle ultime gare abbiamo rallentato. Aspettiamo Emiliano Bonazzoli, perché all’interno del gruppo ci sono delle individualità che fanno la differenza ma non chiedetemi delle sue condizioni perché io studio legge, non medicina (ride ndr).”.