Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Ascoli-Reggina, le pagelle di Strill.it

Ascoli-Reggina, le pagelle di Strill.it

missiroli2009PUGGIONI 6,5 Si fa sentire dalla difesa, compie qualche buon intervento (miracolo su Lupoli) e offre sicurezza. Non basta ad evitare la sconfitta.

ADEJO 5,5 – Anche lui non è irreprensibile in occasione del gol di Giorgi.

COSENZA 5 Induce l’arbitro a fischiare un rigore, forse generoso con un Lupoli già in caduta prima dell’intervento, con un’entrata troppo plateale e si fa saltare in occasione del gol vittoria di Giorgi. Va ricordato che probabilmente il ruolo più congeniale a lui in una difesa a tre è quella di terzo centrale a destra e non quella che occupa attualmente.

ACERBI 5,5 – Qualche svarione macchia la sua gara, ma è umano anche lui.

LAVERONE 5,5 – Bene nel primo tempo, nella ripresa soffre Giorgi, anche perchè poco aiutato dai compagni e dalle scelte del tecnico che poteva rafforzare la corsia di destra.

VIOLA 6 Inizia male, poi sale in cattedra e inizia a far girare la palla come meglio non potrebbe. In avvio di ripresa si schiaccia al limite dell’area

CASTIGLIA 6 Dà continuità alla buona prestazione offerta contro il Grosseto.

MISSIROLI 7 – Se dopo la vittoria contro il Grosseto, ottenuta senza di lui, qualcuno poteva pensare che la Reggina potesse fare a meno di Missiroli, lui impiega cinque minuti per fargli cambiare idea. Gioca una gran partita e anche nelle fasi più difficili prende in mano la squadra con grande personalità. La sua fortuna è che i punti in classifica conquistati restino zero, nonostante la sua sontuosa prestazione.

RIZZATO 5,5 – Si eclissa troppo presto e scompare dal match.

CAMPAGNACCI 5 Evanescente e manca di freddezza nella buona occasione che gli offre Missiroli.

ADIYIAH 6 – Manca di concretezza, ma il movimento e le buone iniziative avute gli dovevano far meritare un minutaggio maggiore, ma Atzori non l’ha pensata così.

TEDESCO 5,5 Da lui ci si aspetta di più, ma probabilmente gli manca un po’ il ritmo partita.

SY 5 Entra e combina poco o nulla, anzi perde il pallone da cui scaturisce il gol del 2-1.

DANTI S.V. –

ATZORI 5 Non convince la scelta di sostituire Adiyiah e di lasciare in campo un Campagnacci spremuto da un grande utilizzo stagionale. Castori lo batte in una partita a scacchi con Mendicino e Pederzoli. Tardivo l’ingresso di Danti. Gli errori dei singoli lo penalizzano oltremodo, e al di là delle dichiarazioni rilasciate, a gennaio si aspetta dei rinforzi per provare a raggiungere il sogno playoff.