Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Serie B, Reggina-Grosseto: Atzori gioca la carta Adiyiah dall’inizio

Serie B, Reggina-Grosseto: Atzori gioca la carta Adiyiah dall’inizio

Invertire la rotta.  E’ questo l’imperativo con il quale la Reggina di Atzori si approccia alla sfida adiyiahcasalinga contro il Grosseto, dopo un solo punto in quattro partite e soprattutto a tre giorni dalla sconfitta che ha significato la perdita dell’imbattibilità interna.

Non sarà facile tornare a dettare legge al Granillo, perché gli amaranto non sono nelle migliori condizioni, l’infermeria è colma di grandi firme e di fronte c’è un Grosseto reduce da sette punti in tre partite.

Missiroli è tra i convocati del tecnico ciociaro ma difficilmente troverà posto tra gli undici titolari e anche la presenza in panchina sarebbe quasi sorprendente,   visto il riacutizzarsi del problema alla caviglia con il quale era riuscito a giocare nelle ultime due gare stringendo i denti.

L’atteggiamento tattico offensivo potrebbe subire dei cambiamenti significativi, tenuto conto che appare scontato l’impiego di Adiyiah.

La difesa a tre, guidata da Cosenza nonostante il naso fratturato da operare la prossima settimana, è una certezza nei pensieri di Atzori, ma si proverà ugualmente a raccogliere alcuni dei segnali lanciati dalla seconda parte della partita contro l’Albinoleffe, pur non riproponendo il 4-2-3-1 dal fischio d’inizio.

Si ipotizza perciò un 3-4-3 con Sy riferimento offensivo centrale, Campagnacci largo a destra e Adiyiah leggermente defilato a sinistra, con la possibilità di costanti interscambi delle posizioni tra i tre e non è detto che lo schieramento di partenza non possa essere diverso da quello paventato.

Viola era destinato ad essere rimpiazzato da Tedesco, squalificato, dunque il centrocampo potrebbe beneficiare dell’apporto di Castiglia o Montiel in luogo del centrocampista di Taurianova, con il cosentino favorito sul paraguaiano vista la maggiore capacità di irrobustire il settore nevralgico sotto il profilo atletico.

Il Grosseto, privo di Consonni e con un Allegretti a mezzo servizio destinato a partire dalla panchina, giungerà a Reggio con un 4-4-1-1, facilmente mutabile in un 4-2-3-1.

Figura tra i titolari della formazione maremmana il reggino Caridi, originario del quartiere Mosorrofa, con un passato nelle giovanili amaranto, ma non è l’unico dato che l’ex Salernitana e Torino Giuseppe Statella, probabilmente destinato a partire dalla panchina, è nativo di Melito Porto Salvo (RC).

In attacco ci sarà Soncin in appoggio a Greco.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

REGGINA (3-4-3):  Puggioni; Adejo, Cosenza, Acerbi; Colombo, Rizzo, Castiglia, Rizzato; Campagnacci, Sy, Adiyiah. All.Atzori

GROSSETO (4-4-1-1): Narciso; Freddi, Federici, Iorio, Mora; Alfageme, Asante, Papini, Caridi; Soncin, Greco. All. Moriero

Arbitro: Angelo Cervellera di Martina Franca

Fischio d’inizio ore 15.