Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio: Serie B, il punto sulla diciottesima giornata

Calcio: Serie B, il punto sulla diciottesima giornata

di Antonio Modafferi – Prevale il segno 1 nella diciottesima giornata del campionato di Serie Bwin, sono infatti ben sette le vittorie casalinghe, soltanto l’Atalanta riesce a vincere lontano dalle mura amiche.

Prosegue senza soste la marcia della capolista Novara, ora a 40, che in casa si sbarazza del Crotone (22 punti) dell’esordiente Eugenio Corini per 3-0 nonostante le assenze. Apre le marcature una fortunosa rete di Porcari, poi una doppietta di Rubino completa il tabellino.

Al secondo posto con 33 punti adesso troviamo due squadre, Atalanta e Siena. Gli orobici si riscattano prontamente dopo la sconfitta interna contro il Livorno e vincono in trasferta a Portogruaro, sulla cui panchina è stato scelto Agostinelli al posto dell’esonerato Viviani. Due goal nel primo tempo, firmati da Ruopolo e dall’ex amaranto Fabio Ceravolo, alla prima segnatura in campionato, spianano la strada alla compagine di mister Colantuono, che nella ripresa subisce la rete dei veneti su rigore di Cunico.

I bianconeri di Conte, invece, escono indenni da Torino (26 punti) nel big match della giornata giocato alle 12:30 di domenica. Dopo aver rischiato grosso a causa della rete del granata De Vezze in apertura, al secondo goal consecutivo, è l’ex Reggina Brienza, alla prima realizzazione stagionale, acciuffa il pari nei minuti finali.

Colpo del Varese che sfrutta il fattore casa contro la Reggina, al secondo stop consecutivo, grazie ad un goal di Ebagua, entrato nel corso del primo tempo al posto di Cellini, e si issa in piena zona play off al quarto posto scavalcando proprio la Reggina, ora quinta ma con una gara da recuperare, che viene anche raggiunta a quota 28 dal Livorno, fermato al “Picchi” dal Pescara (24 punti), che in settimana ha recuperato il secondo tempo contro il Frosinone (1-1). Gli abruzzesi si portano in avanti intorno al quarto d’ora per mezzo della punizione di Mengoni con l’aiuto di una deviazione, nel secondo tempo la compagine di Pillon perviene al pareggio con Schiattarella.

Terzo k.o. consecutivo per Empoli (25 punti) e Padova (24 punti). I toscani vengono stesi dall’Albinoleffe, prossimo avversario della Reggina nel recupero di mercoledì 8 dicembre. Protagonista dell’incontro il nigeriano Karamoko Cissè, autore della doppietta decisiva che permette ai seriani di allontanarsi dalle zone caldissime della classifica (19 punti). Prosegue ad Ascoli il momento nero del Padova, che viene battutto di misura dai marchigiani, in rete con Cristiano nei primi 45′. La cura Castori sta dando i suoi frutti, infatti i bianconeri, dall’arrivo del nuovo trainer, si sono risollevati in classifica (18 punti) nonostante la penalizzazione di 4 punti.

Sale in classifica il Vicenza (25 punti), a sole tre lunghezze dai play off, che, nel secondo posticipo della giornata giocato domenica alle 18, liquida la pratica Frosinone (18 punti) con una rete di Abbruscato ad un quarto d’ora dalla fine.
Sonoro successo interno del Cittadella (22 punti), che travolge per 4-1, nel match con più reti della giornata, la malcapitata Triestina, ora penultima a 17 punti, di Ivo Jaconi, sempre più a rischio esonero. Sugli scudi i due attaccanti titolari sabato, ossia il giovane Gabbiadini e Raffaele Perna, entrambi autori di una doppietta e che hanno ben sostituito gli assenti Piovaccari e Nassi.

Bene anche il Grosseto(21 punti), atteso sabato prossimo al “Granillo”. I maremmani, dopo i tre punti di Trieste, si ripetono in casa contro il Modena (20 punti), steso per 3-1, ancora in rete il reggino Caridi, prima realizzazione in campionato per l’attaccante Greco.
Infine il derby emiliano tra le pericolanti Sassuolo e Piacenza, entrambe a 17 punti, si conlude in parità. Ospiti in vantaggio con il solito Cacia, giunto alla decima segnatura in campionato, ci pensa poi il neroverde Noselli a riequilibrare le sorti dell’incontro nel secondo tempo.