Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Coppa Italia, Fiorentina-Reggina, la vigilia di Mihajlovic e Atzori

Coppa Italia, Fiorentina-Reggina, la vigilia di Mihajlovic e Atzori

Artemio_Franchi3

E’ una Coppa Italia che continua a non acquisire il fascino dei grandi dei trofei, ma la possibilità di guadagnarsi l’accesso alle competizione europee indipendentemente dal rendimento in campionato è un’occasione da sfruttare per squadre che come la Fiorentina non stanno facendo benissimo in serie A.

mihajlovicSinisa Mihajlovic non fa nulla per nascondere questo particolare per caricare la gara contro la Reggina: “Questo è un trofeo che ti permette di guadagnarti l’accesso in Europa League, ci teniamo tanto e chi andrà in campo contro la Reggina farà di tutto per passare il turno. Potrebbe andare in campo qualche Primavera, ma davanti ci troviamo un ottimo avversario con cui sarà importante tenere alta la concentrazione. In porta giocherà Avramov che merita il suo spazio, vedremo come risponderà Babacar in vista del campionato, Zanetti partirà dall’inizio mentre Mutu farà parte del gruppo, non so se sarà titolare”.

Dall’altra parte c’è Gianluca Atzori che con la sua Reggina è ancora scottato dall’immeritato ko di Novara: “Avrei preferito giocare subito per sfogare la rabbia che abbiamo dentro, ma questa pausa ci ha permesso di recuperare elementi importanti come Zizzari e Giosa, mentre non abbiamo voluto rischiare ancora per Nino Barillà. Con noi ci saranno due elementi di spessore della nostra Primavera come Louzada e Maita, che portano a undici il numero dei calciatori provenienti del settore giovanile nella nostra rosa, il nostro obiettivo è arrivare ad avere venticinque giocatori cresciuti al S.Agata in rosa. Ai miei ragazzi chiedo di proseguire nella loro crescita, di mostrare mentalità vincente e carattere contro un avversario di categoria superiore senza farci condizionare. Accetteremo il verdetto del campo, ma cercheremo di ottenere il massimo”.