Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio: Serie B, il punto sulla sedicesima giornata

Calcio: Serie B, il punto sulla sedicesima giornata

di Antonio Modafferi – Sedicesima giornata del campionato di Serie Bwin ricca di goal.
Nel big match della giornata, il Novara ha la meglio sulla Reggina (3-1) e conferma la propria leadership solitaria (36 punti), ma il risultato è certamente bugiardo. I piemontesi sono cinici e

 

concreti, per gli amaranto invece, adesso al quarto posto con 28 punti, certamente una buona prova, le note meno liete provengono dalla difesa un pò distratta e dall’attacco che senza Bonazzoli pare non girare. Al secondo posto adesso c’è il Siena (31 punti e una gara in meno), grazie all’agevole vittoria in trasferta (1-4) sul campo del Portogruaro. Terzi, il bomber Mastronunzio, la bordata di Bolzoni e la prima rete in carriera del giovane attaccante scuola Juve Ciro Immobile stendono i veneti, a segno soltanto con Cunico dal dischetto.

Insegue a 30 punti l’Atalanta, che in casa si riscatta dopo la pesante sconfitta subita ad Empoli e si sbarazza di un Crotone forse troppo rinunciatario con un goal per tempo, Tiribocchi e Pettinari, quest’ultimo con un bel tiro al volo da fuori area, entrambi sugli sviluppi di un’azione di calcio d’angolo.

In zona play off sono fatali i derby sia per l’Empoli che per il Padova, rispettivamente a 25 e 24 punti. I ragazzi di mister Aglietti subiscono, infatti, la prima sconfitta stagionale nel derby di Toscana a Livorno, adesso a quota 24, che così si rilancia in zona play off. Iori sblocca il punteggio con un bel pallonetto, il rigore di Coralli fa pensare all’ennesima rimonta degli azzurri in trasferta, poi ci pensa Miglionico a fissare il risultato sul 2-1 per la banda di Pillon. Nell’anticipo del venerdì un altro 2-1, con la squadra di mister Calori che viene battuta dal Vicenza, avanti con Abbruscato e Braiati, inutile la splendida rete di Di Gennaro.

Avanza il Torino (24 punti) che supera il Modena (3-2) nonostante le pesanti assenze nel reparto avanzato (Bianchi, Pellicori e Iunco). La rete iniziale di Sgrigna sembra preludere ad un match in discesa, i quali però subiscono la rimonta del Modena, firmata da Mazzarani e Cani, al terzo centro consecutivo in campionato, che sfruttano due errori della retroguardia di mister Lerda. Nella ripresa i granata riescono a ribaltare il risultato grazie alla doppietta del difensore D’Ambrosio (nella foto).

Il Varese (23 punti)  invece non va oltre il pareggio senza reti sul campo dell’Ascoli, che così continua la sua striscia di risultati positivi dopo l’arrivo in panchina di mister Castori.

A metà classifica sconfitta per il Crotone (22 punti), mentre il Pescara (20 punti) è fermato dalla pioggia a Frosinone (17 punti), dove la partita è stata sospesa dopo la prima frazione di gioco per impraticabilità di campo, si muove soltanto il Vicenza (19 punti), vittorioso venerdì. Continua la risalita del Cittadella (18 punti) che rifila tre reti al Piacenza (15 punti), priva di Guzman e di Cacia. Da segnalare la prima rete della compagine di Foscarini, un bellissimo colpo di tacco del difensore Scardina sugli sviluppi di un corner.

In bassa classifica invece utile il punto conquistato della Triestina (17 punti) sul campo del Sassuolo (0-0) ancora ultimo, così come il pareggio che l’Albinoleffe (16 punti) coglie a Grosseto (15 punti), nella partita con più goal ed emozioni della giornata. I ragazzi di mister Moriero si portano in vantaggio di tre reti, ma già nel primo tempo i seriani pongono le basi per la clamorosa rimonta, arrivando fino al 3-2. Nella ripresa la compagine di Mondonico, alla quattrocentesima panchina in cadetteria, rimane in dieci, subisce anche un rigore contro, respinto da Tomasig, e alla fine grazie al centrocampista Previtali, doppietta per lui, raggiunge l’insperata parità (3-3).