Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina e Provincia insieme nel progetto: ‘Amaranto si nasce…tifosi si diventa’

Reggina e Provincia insieme nel progetto: ‘Amaranto si nasce…tifosi si diventa’

provinciaconfgrande.jpgDa Regginacalcio.com – “La Reggina, massima espressione sportiva locale, veicolo sul panorama nazionale di sana “regginità” e la Provincia di Reggio Calabria, ente da sempre  promotore di iniziative dall’alta valenza educativa e sociale, si incontrano nelle scuole, palestre di vita, strumenti fondamentali per la formazione delle nuove generazioni.

Che sia necessario un riavvicinamento dello sport al vissuto giovanile, della Reggina alla sua gente, del resto, è un messaggio che noi abbiamo fatto nostro già in sede di campagna abbonamenti. Ancora oggi siamo fermamente convinti che un’iniziativa che sappia trasmettere valori quali il rispetto delle regole e delle istituzioni, l’entusiasmo del gioco e la riflessione dello studio, la capacità di vivere all’interno di un gruppo, il culto del lavoro, lo spirito di sacrificio sia assolutamente necessaria oltre che di strettissima attualità.

Da qui, nasce “Amaranto si nasce…tifosi si diventa” coniugando sport, territorio e cultura in una sintesi che esalti le rispettive peculiarità.”

 


Questa mattina, presso il palazzo storico della Provincia si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto “Amaranto si nasce … tifosi si diventa”. La Provincia di Reggio Calabria, unitamente alla Reggina Calcio ed in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale ha ideato il progetto giovani con lo scopo di coinvolgere e appassionare tutti gli studenti reggini “targati” “Amaranto si nasce”. Tanti gli studenti presenti alla conferenza che hanno partecipato attivamente all’incontro.

provinciaconf2grande.jpg

“Guardando gli occhi di questi ragazzi, mi sembra di ritornare bambino-afferma il Presidente Foti- Sono emozionato e soddisfatto per l’entusiasmo che la città sta dimostrando e per gli ottimi risultati della squadra. Quest’anno la società ha fatto affidamento ai giovani, fin dal primo giorno si è creato entusiasmo e attaccamento alla maglia amaranto, la stessa passione con la quale i ragazzi di Mister Atzori scendono in campo in ogni partita. La Reggina sente il dovere di trasmettere, attraverso l’impegno e la gioia, valori positivi. Nello sport-continua il Presidente- c’è la sfida, la lotta, il desiderio di affermare se stessi e in un’era dominata dal computer, il dialogo e il confronto che offre il calcio è un fattore determinante per la crescita dei nostri giovani. Il progetto ha lo scopo di formare una nuova generazione di cittadini e tifosi in grado di vivere l’evento sportivo nella sua totalità, educata ai valori di un tifo corretto, in grado di sposare l’amore per la maglia amaranto così come quei principi condivisi che stanno alla base di una società civile.”

Lo sport è lo strumento educativo più efficace e coinvolgente per educare a corretti modelli di stile di vita i bambini, le loro famiglie e l’intera popolazione di un territorio” 
Punto di partenza per l’intero progetto è la convinzione che lo sport debba tornare nelle strade, nella quotidianità del vissuto giovanile, per riproporsi come passione profonda e veicolo di legami e rapporti intensi. 
La Reggina e la Provincia attraverso questo progetto giovanile intendono intraprendere un “viaggio” insieme agli studenti delle scuole presenti sul territorio, prendendole per mano ed invitandole a seguire un progetto “amaranto”. 
Il progetto si propone di sensibilizzare, formare e coinvolgere i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado della Provincia di Reggio Calabria nell’ambito sociale-sportivo, nella ferma convinzione che proprio i ragazzi possano essere un fattore di fondamentale importanza per far crescere nella società una partecipazione sportiva sana e radicata, sul campo come negli spalti.
Tutte le attività mireranno a diffondere i valori sani e positivi legati al progetto, avviando i giovani ad assumere stili di vita corretti. 
In tale ottica, nasce l’idea – condivisa con l’Ente – di coinvolgere i ragazzi delle scuole medie della Provincia di Reggio Calabria in un progetto “nuovo” creato su misura per loro e che rispetti le loro esigenze.
Il calcio come strumento per la diffusione di una cultura di valori e di rispetto delle regole, dell’avversario, del compagno, del territorio e dell’ambiente.
Queste le parole del presidente della Provincia Morabito. “L’idea di coinvolgere i ragazzi delle scuole elementari e medie della provincia per impegnarli nella definizione di un progetto “amaranto” con fini etico-sociali è quanto mai innovativo. E’ vero che amaranto si nasce…come recita lo slogan del nostro progetto, ma “tifosi si diventa”, non solo di una squadra come la Reggina, ma di un territorio, di una provincia che è fatta di giovani che nella loro terra devono trovare le occasioni migliori per il loro futuro.

simonarolandigrande.jpgAl termine della conferenza la Provincia di Reggio Calabria ha consegnato un riconoscimento alla giornalista, conduttrice di “Dribbling” Simona Rolandi premiata per il suo amore per lo sport e per la propria terra. “Sono contenta del riconoscimento, qui mi sento a casa e ogni scusa è buona per tornare in Calabria. Ricordo quando mi assegnavano le partite della Reggina, ero felicissima di andare al “Granillo” per vedere la squadra della mia terra, ma soprattutto ero contenta di riabbracciare i miei genitori, originari di Palmi.” Tra i partecipanti all’incontro erano presenti anche Domenico Panuccio, Responsabile Assessorato allo Sport,  Attilio Tucci, Assessore allo Sport, Marcello Condorelli, Portavoce della Provincia, Mimmo Praticò, Presidente del CONI Regionale, Maurizio Condipodero, Capo di Gabinetto della Provincia.