Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Coppa Italia: la Reggina espugna ancora Frosinone (2-4) e si regala la Fiorentina

Coppa Italia: la Reggina espugna ancora Frosinone (2-4) e si regala la Fiorentina

http://www.meteoweb.it/images/atzzta.JPG

di Pasquale De Marte – La Reggina, a distanza di poche settimane, espugna nuovamente il terreno di gioco del Matusa di Frosinone.

Dopo aver superato i ciociari in campionato, gli amaranto si ripetono anche in Coppa Italia, accedendo al prossimo turno in cui dovrà vedersela, a fine novembre, al Franchi con la Fiorentina, vittoriosa nella sfida contro l’Empoli.
Sono serviti i tempi i tempi supplementari per l’affermazione degli uomini di Gianluca Atzori, ma la gara è stata meno equilibrata di quanto il suo sviluppo possa far pensare.
Solo nel primo tempo i padroni di casa sono riusciti a tenere il ritmo delle seconde linee amaranto, desiderose di convincere il tecnico di Collepardo a dare loro qualche possibilità anche in campionato.
Contro un Frosinone, allo stesso modo caratterizzato dal turnover, c’è stata l’occasione per ammirare elementi come Kovacsik, Verruschi,  Burzigotti, Costa, Colombo, Montiel, Tedesco, Barillà, Danti, Zizzari e Sy.
Il protagonista indicusso è stato l’attaccante francese, autore di una doppietta.  Per due volte i gialloazzurri di Carboni sono passati in vantaggio con Basso (al 33′ e al 43′),  ma in entrambe le circostanze è stata l’ex punta dell’Andria a riportare il risultato in equilibrio (al 40′ e al 51′).
Nella ripresa si sono visti solo gli amaranto che non sono però riusciti a trovare la terza rete, sbagliando anche un rigore con Zizzari e colpendo una traversa con Montiel su punizione (nei supplementari ne arriverà un’altra con un gran tiro di  Giacomo Tedesco).
Più volte la Reggina ha impegnato il portiere Frattali che si è superato con interventi decisivi sia in occasione del penalty sbagliato che in altre circostanze a tu per tu con Sy ed Adiyiah, subentrato nella ripresa.
Il filone non è cambiato nel corso dell’extratime, con il Frosinone costretto a guardarsi dagli insistenti attacchi avversari.   E’ stato un altro dei jolly pescati dalla panchina a risolvere la questione in favore degli amaranto, ovvero Ivan Castiglia, che al 105′ , sugli sviluppi di un corner, ha siglato il gol del 3-2.
Prima del 4-2 definitivo messo a segno  da Adiyiah in contropiede dopo un bel dribbling, è servita una grande parata di Kovacsik ad evitare che la squadra di Carboni trovasse il punto del 3-3.