Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio: la Reggina “formato Granillo” piega anche il Vicenza

Calcio: la Reggina “formato Granillo” piega anche il Vicenza

di Pasquale De Marte – La Reggina coglie la terza vittoria interna consecutiva e vola in classifica al quinto posto, in piena zona playoff. Il 3-2 della gara segna la fine dell’imbattibilità interna di Puggioni, ma basta per essere l’ennesima prova di forza della formazione amaranto tra le mura amiche, questa volta contro una squadra davvero ostica e con qualcosa in più, soprattutto davanti, rispetto a quelle affrontate prima in riva allo Stretto. Due volte sotto, gli

amaranto sono riusciti a portare a casa un successo importante, sfruttando la superiorità numerica e non patendo qualche decisione non certo benevola del direttore di gara.

VANTAGGIO OSPITE –  L’avvio è diverso da quello degli altri match casalingi disputati dagli amaranto, per una volta sono gli avversari a correre e pressare di più. Bastano pochi minuti per accorgersene, esattamente tre.   Sugli sviluppi di un corner, la retroguardia dei padroni di casa libera male, la sfera giunge a Bastrini, che dal limite, controlla e beffa Puggioni sul secondo palo.

REAZIONE – La Reggina rimane stordita per qualche giro di lancette, poi si riprende e confeziona due occasioni da rete: prima Bonazzoli, a porta sguarnita, non trova il modo di bucare la porta biancorossa su suggerimento di Rizzato, poi Campagnacci dalla distanza impegna Frison che devia un rasoterra al volo in angolo.

Tra il 32′ e d il 37′  la gara potrebbe prendere la piega giusta per gli amaranto: Missiroli pareggia il conto insaccando di testa un pallone servitogli dA Rizzato e poi il vicentino Di Matteo si fa espellere per doppio giallo dopo un’entrata in ritardo su Rizzo.

RIGORE GENEROSO – Tuttavia, quando i veneti sembrano alle corde, trovano il guizzo per rimettere la testa avanti: Soligo si incunea in area cercando e trovando il contatto con Cosenza. Il rigore fischiato da Giacomelli di Trieste viene realizzato da Baclet, che esultando suscita le ire di pubblico e calciatori reggini con un’esultanza provocatoria all’indirizzo della curva.  L’arbitro lo redarguisce e lo ammonisce.

SVOLTA TATTICA Atzori nell’intervallo ridisegna la squadra con la difesa a quattro, richiamando Adejo ed inserendo Barillà.  Per il Vicenza l’inizio della ripresa si trasforma in un assedio in cui gli amaranto sembrano andare incontro ad un muro.

I MIRACOLI NON FERMANO LA REGGINA – Frison ha un buon riflesso una conclusione ravvicinata di Bonazozli servito dalla sinistra, poi si oppone ad un ottimo colpo di testa di Missiroli, sulla ribattuta, a porta libera, nè Acerbi, nè Viola riescono a trovare il varco per insaccare la sfera, la circostanza è quasi incredibile.

Il portiere trova anche il modo di ipnotizzare Campagnacci, presentatosi in perfetta solitudine davanti a lui.

MOMENTO DECISIVO -Il gol è nell’aria ed arriva:  il Vicenza è in affanno,  Rizzato coglie il palo con un diagonale dalla sinistra, Campagnacci insacca.

L’occasione per il 3-2, anche stavolta è duplice e clamorosa.  Punizione di Viola, testa di Acerbi e Frison si oppone con l’aiuto della traversa, il portiere, da terra, è ancora una volta miracoloso sulla conclusione a botta sicura di Bonazzoli.

E’ proprio il bomber amaranto a firmare il vantaggio: dalla destra il cross di Missiroli scavalca Frison, il colpo di testa dell’ariete di Atzori termina in rete.

Nel finale gli amaranto soffrono più del dovuto, non riuscendo a chiudere la partita in contropiede, e all’ultimissimo secondo serve un grande Puggioni a negare la gioia della rete di testa a Tonucci, sugli sviluppi di un calcio piazzato, dando la vittoria ai suoi.

 

Tabellino

REGGINA: Puggioni, Adejo (dal 46′ Barillà), Cosenza, Acerbi, Colombo, Rizzo, Viola, Missiroli, Rizzato, Campagnacci (dal 70′ Sy), Bonazzoli (dall’88’ Costa). A disposizione: Kovacsik, Laverone, Tedesco, Zizzari.All. Gianluca Atzori.

VICENZA: Frison, Martinelli, Schiavi, Giani, Bastrini (dal 40′ Tonucci), Paro, Botta, Di Matteo, Soligo, Abbruscato (dal 56′ Oliveira), Baclet (dal 77′ Alemao). A disposizione: Russo, Minieri, Tulli, Braiati, Alemao. All Maran.

Marcatori: 2′ Bastrini (V), 22′ Missiroli (R), 31′ Baclet su rig. (V), 61′ Campagnacci (R), 68′ Bonazzoli (R)

Ammoniti: Cosenza (R), Baclet (V), Rizzo (R), Oliveira (V)

Espulso: Di Matteo (V)