Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Padova-Reggina, le pagelle di Strill.it

Padova-Reggina, le pagelle di Strill.it

PUGGIONI VOTO 5,5 – Quattro gol incassati, uno dei quali causato da un suo vistoso errore rischiano di far dimenticare qualche ottima parata.

ADEJO  5,5 Quando il Padova alza i ritmi, anche lui va in difficoltà.

COSENZA 5 Spesso è in ritardo, passo indietro rispetto alle prestazioni di cui si era reso protagonista nel recente passato.

ACERBI 5,5 Sbroglia qualche situazione difficile nel primo tempo, nella ripresa naufraga assieme al resto della squadra.

LAVERONE 5 Intraprendente nei primi quarantacinque minuti , timido nella ripresa e rimedia un rosso giusto per un’entrataccia su Renzetti.

RIZZO 5,5 Nel primo tempo offre tanta quantità e poca qualità, nel secondo tempo si eclissa.

VIOLA 5 Dovrebbe essere il giocatore attorno a cui andrebbe costruito il gioco della squadra, ma anche lui fa fatica, ma addebitargli troppe responsabilità sarebbe quanto mai sbagliato.

BARILLA’ 5,5 Dal suo lato si spinge poco e senza successo. E’ uno degli ultimi ad arrendersi, come spesso accade.

MISSIROLI 5 Prestazione estremamente sottotono, non entra mai nel vivo del gioco. E se non gira lui, anche per il resto della squadra le cose diventano più difficili.

BONAZZOLI 5,5 Nel primo tempo si trova bene con il compagno di reparto, nella ripresa è abbandonato al suo destino.

ZIZZARI 6 E’ uno di quelli che si muove meglio, la sua “fortuna” è quella di uscire prima del tracollo definitivo.

CAMPAGNACCI VOTO 5 – Resta fuori dalla gara per tutti i minuti in cui resta il campo.

TEDESCO VOTO 5,5 – Non è ancora nelle condizioni migliori, era difficile far meglio di quanto non abbia fatto in una frazione di gioco in cui la squadra subisce tre gol.

ADIYIAH S.V.

ATZORI VOTO 5 – La sua Reggina ha un buon approccio sulla gara, ma si scioglie come neve al sole davanti alle prime difficoltà. Perde il duello con Calori che trova nelle sue riserve le risorse per mettere al sicuro il successo dei suoi, anche se, ad onor del vero, sulla panchina amaranto probabilmente non c’era il Di Gennaro di turno. E’ sfortunato quando, dopo il 2-0, non fa in tempo ad inserire Adiyiah prima del rigore realizzato da Succi.