Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Crotone, le pagelle di Strill.it

Reggina-Crotone, le pagelle di Strill.it

PUGGIONI  6 – Poco impegnato, quando viene chiamato in causa si dimostra una sicurezza.

ADEJO VOTO 5,5 – Qualche chiusura mancata, un paio di disimpegni avventati e altre situazioni che gli fanno fare un passo indietro rispetto alle buone prestazioni della passata stagione. Rimandato , ma non certo bocciato.

 

COSENZA VOTO 6,5 – Roccioso, puntuale e attento. Guida la difesa con grande personalità e dalle sue parti non passa nessuno.

ACERBI VOTO 6,5 – Dopo aver stentato contro l’Alessandria, si riscatta oggi. Quando può fa valere la sua prestanza fisica ed è pericoloso anche nell’area avversaria come le due occasioni da rete avute testimoniano.

LAVERONE VOTO 6,5 – Nel primo tempo è imprendibile, salta con puntualità l’uomo e mette in mezzo traversoni in quantità industriale, facendo bene anche la fase difensiva. Nella ripresa spinge di meno e   nel finale gli manca un po’ di lucidità in alcune giocate, ma era fisiologico che fosse così.

N.VIOLA VOTO 5,5 – Si rischia di essere banali, ma occorre ricordarlo sempre: avere un grande talento ti dà onori ed oneri. Da chi, come lui, ha grandi potenzialità ci si aspetta che possa diventare il leader di questa squadra, ma ancora non sembra aver raggiunto questa dimensione. Atzori crede ciecamente in lui e questo può essere il campionato della sua consacrazione, ma deve acquisire maggiore continuità nel corso della partita.

RIZZO VOTO 6 – Una vita da mediano con qualità tecnica superiore alla media del ruolo. Il messinese può conquistare l’altra sponda dello Stretto se continuerà a sfornare prestazioni di grande sostanza e corsa come quella di stasera.

MISSIROLI 6,5 – I galloni del capitano serviranno a fargli acquisire la personalità del trascinatore, sotto l’aspetto tecnico continua a non deludere. Si inserisce, suggerisce e, se può, conclude. Trova anche la forza per rincorrere l’avversario ed effettuare qualche chiusura.

BARILLA’ 6 – Il colpo di tacco che libera Zizzari è un colpo di genio assoluto, è meno appariscente del suo omologo Laverone, ma anche lui ce la mette tutta e premia la scelta di Atzori.

ZIZZARI 6 – Mezzo voto in meno per l’occasione da rete mancata nel primo tempo quando, indisturbato nel cuore dell’area crotonese, calcia a lato. Per il resto si muove bene e l’intesa con Bonazzoli è discreta.

BONAZZOLI 6,5 – In un calcio in cui tanti sbandierano ai quattro venti ipocrite dichiarazioni d’amore verso una maglia, lui ha preferito esprimersi con i fatti. Prima ha scelto di decurtarsi l’ingaggio, contro il Crotone sfodera una buona prestazione e solo la sfortuna gli nega la gioia della rete.

CAMPAGNACCI S.V.

A.VIOLA S.V.

ATZORI VOTO 6,5 – La Reggina del primo tempo è una macchina perfetta a cui manca solo il gol. Nel secondo tempo, nonostante il calo, gli amaranto tengono bene il campo. Chissà se anche lui, magari solo per gioco, avrà pensato a questa Reggina rafforzata dagli “acquisti interni” di Tedesco e Brienza….

 

(p.d.m.)