Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Lecce: Saccani torna nello stadio del suo esordio in A

Reggina-Lecce: Saccani torna nello stadio del suo esordio in A

Massimiliano Saccani, ingegnere  mantovano di quarantadue anni, dirigerà Reggina-Lecce. Quella tra amaranto e salentini sarà la sua gara numero 301 tra i professionisti (132 in A, 110 in b, 37 in C1 E 21 in C2).

Ha arbitrato la Reggina in ben undici occasioni, l’ultima delle quali è datata 26 aprile 2009 quando al Granillo arrivò la Juve che pareggiò per 2-2 contro la squadra di Orlandi.

Nell’occasione Saccani negò un rigore abbastanza netto ai bianconeri nel primo tempo, per poi concederne uno piuttosto dubbio per fallo di Adejo su Iaquinta nella ripresa.

Nel computo generale dei precedenti gli amaranto hanno ottenuto con Saccani cinque vittorie (importantissime quelle casalinghe consecutive contro Parma ed Empoli nella stagione 2007/2008), due pareggi e quattro sconfitte.

Tuttavia l’arbitro lombardo conserva un ricordo positivo dello stadio reggino, dato che proprio in riva allo Stretto ha esordito in massima serie: era il 6 febbraio del 2000 e la Reggina si impose sul Bologna per 1-0 con rete di Andrea Pirlo.

E’ negativo il bilancio per il Lecce che, invece, ha rimediato ben sette sconfitte a fronte dei quattordici precedenti totali, con tre pareggi e quattro vittorie.

L’ultima volta risale al 4 giugno del 2008 ed è un dolce ricordo per i salentini, visto che nell’andata del primo turno di playoff violarono il campo di Pisa per 1-0 con gol di Tiribocchi.