Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Cesena-Reggina, le pagelle di Strill.it

Cesena-Reggina, le pagelle di Strill.it

Cassano voto 6,5 – Qualche buon intervento e  grande sicurezza nelle uscite, merce rara nei portieri di oggi.

Buscè voto 6,5 –  Buon rendimento in fase difensiva, quando si propone  sul fondo riesce a confezionare due assist: il primo viene sprecato da Bonazzoli, il secondo viene tramutato in gol. Probabilmente continuare a schierarlo da  terzino sarebbe uno spreco.

Capelli voto 6 – Qualche fallo di troppo per arginare la grandezza fisica di Djuric, ma tutto sommato è stato un buon esordio per lui. Salva un gol fatto nel finale, con un intervento alla disperata su una conclusione di Volta a botta sicura.

Valdez voto 6,5 – Gioca una gara quasi perfetta.  Perderlo non sarebbe sicuramente il massimo, tenuto conto che le richieste per lui non mancano.

Rizzato voto 6 – Non si propone quasi mai, in quest’inizio di stagione si era fatto notare soprattutto per le sue sgroppate sulla sinistra.  Tiene botta in fase difensiva.   

Pagano voto 5 – Un solo spunto, evanescente per il resto della gara.  Le colpe, probabilmente, non sono tutte sue visto la fatica che la Reggina ha fatto nel primo tempo.

Carmona voto 6  – Fa il suo e ci mette la solita grinta, al punto che spesso si trova a confrontarsi a muso duro con gli avversari in azioni non strettamente di gioco.

Volpi voto 6 – Potrebbe giocare in “giacca e cravatta”, l’eleganza nel vederlo palla al piede glielo consentirebbe.   Inizia ancora una volta male, poi non sbaglia un passaggio, fermo restando che da lui ci si aspetterebbe qualche verticalizzazione decisiva in più. Probabilmente alla squadra mancano alcuni automatismi che non gli consentono di fare la differenza.

Barillà  voto 6 – Ottima partita. Corre come un matto, si prende qualche fallo importante e non soffre quando viene spostato sulla destra.

Brienza   voto 6 – Non in condizioni eccellenti per via di qualche allenamento saltato e una botta subita ad inizio gara, dà comunque la dimostrazione di poter  fare sfracelli in B quando si trova palla al piede e semina avversari.   Impegna Antonioli, poi innesca l’azione del gol.

Bonazzoli voto 6 –  Sfortunato nel trovare un ottimo Antonioli prima, sbaglia di poco un tap in ad inizio ripresa. Generoso nel rincorrere gli avversari,  bravo a mettere a terra qualche pallone.  I continui lanci lunghi del primo tempo non lo agevolano.

N. Viola voto 6,5 – Il primo gol in campionato con la Reggina vale tre punti, niente male.  Entra nel secondo tempo e risolve la partita, se qualcuno ritiene che questa debba essere la stagione della sua definitiva maturazione il primo segnale è piuttosto importante.

Lanzaro s.v.

Joelson s.v.

Novellino 6  – La Reggina gioca male e soffre il brio del Cesena.  Per la maggior parte della gara non c’è traccia di gioco, ma l’avversario si dimostra consistente. Il merito principale del tecnico è quello di risolvere  la gara con due mosse:  prima mette Viola tra le linee e poi  alza Buscè sulla destra.  Il gol è frutto di un cross dell’esterno per l’inserimento del centrocampista.

p.d.m.