Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Presentato Capelli: “A Reggio di B c’è solo il campionato che disputiamo”

Presentato Capelli: “A Reggio di B c’è solo il campionato che disputiamo”

 

 

 

di Pasquale De Marte – “Capelli era un nostro preciso obiettivo. Conosciamo le caratteristiche del calciatore, potrà dare al reparto difensivo quella solidità che si richiede ad una squadra che ha un obiettivo importante.

  Gli diamo il benvenuto a Reggio Calabra e siamo felici di averlo con noi. 

Non ci siamo nascosti sin dall’inizio, lunedì si parte. Mi pare che la squadra stia dando delle risposte positive  in queste prime gare ufficiali, ci aspetta un ambiente difficile dove  troveremo tanto entusiasmo per il ritorno del Cesena in serie B. Da parte mia sono felice per l’entusiasmo che c’è in città, ed è tangibile la voglia di voler gioire con questa squadra.  Siamo sui 4500 abbonati, spero che il numero possa crescere in modo che dalle tribune arrivi quella partecipazione necessaria per centrare i nostri obiettivi.”

 

Così il presidente Foti si è espresso in apertura della conferenza stampa di presentazione di Daniele Capelli, nuovo difensore amaranto.

Ventitreene, cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta e con un passato  all’Arezzo in prestito,  il neoacquisto ha avuto subito belle parole per il nuovo gruppo: “Ho avuto modo di vedere in questi primi allenamenti la bontà del mio nuovo gruppo.  Conoscevo Santos dai tempi dell’Atalanta e  Costa dai tempi delle nazionali giovanili.  Le parole del presidente mi hanno trasmesso tanto entusiasmo, è vero sono sceso di categoria, ma qui siamo davanti ad un progetto importante e l’unica cosa di B è la categoria che disputiamo, tutto il resto è di serie A”.

L’ex atalantino ha poi descritto le sue caratteristiche: “Sono un centrale, posso anche adattarmi a destra, ma il mio ruolo naturale trova la sua collocazione al centro della difesa.  Novellino gioca a zona e posso dire che con Del Neri ho avuto una buona scuola per questa tipologia di gioco. Conosco il campionato di B, l’ho fatto due volte: con l’Atalanta e l’Arezzo di Conte. Per noi che siamo favoriti e quindi anche tra i più forti il più grave errore sarebbe quello di credere che sia tutto facile”.

A conclusione,  Foti si è soffermato sugli argomenti di calciomercato che fino alla fine del mese saranno di attualità:  “Dal nostro punto di vista l’organico è quasi completo. Abbiamo l’obiettivo di acquistare un attaccante. Mastronunzio e Cacia hanno sicuramente il nostro interesse, ma c’è anche un’altra pista che stiamo seguendo.   Siamo vigili fino alla fine e valuteremo anche offerte per i nostri calciatori che possono non avere spazio. Brienza è un punto fermo della Reggina e lui è uno degli elementi su cui facciamo più affidamento  per ritornare in serie A. Intanto l’operazione Ceravolo-Capelli  rafforza il legame con l’Atalanta e dà la possibilità a Fabio di andare a giocare in una squadra importante”.

Il presidente, infine, ha concluso l’incontro con la stampa con una battutta priva di polemica: e col sorriso sulle labbra “Vorrei diecimila abbonati!”.