Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, impressioni sui nuovi acquisti

Reggina, impressioni sui nuovi acquisti

Prima uscita al Granillo per la Reggina e prime indicazioni “post ritiro” per Walter Novellino.

L’avversario non era certo di quelli irresistibili, sebbene tra i ragazzi di Breda vi siano parecchi prospetti interessanti, tra cui Maicon, un esterno destro il cui nome è, visto il ruolo, tutto un programma.

C’era curiosità soprattutto per vedere i sei nuovi acquisti .  A prendersi la scena è stato forse il meno reclamizzato e più sottovalutato, ovvero Rizzato. Molto dotato sotto il profilo della corsa ha molte volte dato l’impressione di avere un cambio di passo incontenibile sulla sinistra, settore in cui sta maturando un’ottima intesa con Barillà. Sarà dura per Andrea Costa riprendersi il posto da titolare.

Usato sicuro è invece quello rappresentato da Antonio Buscè e Sergio Volpi. Giocatori avanti negli anni, ma ancora integri fisicamente e con una tenuta che farebbe invidia a tantissimi ventenni. L’esterno, schierato alto con Adejo alle spalle, è riuscito ad andare a rete, mettendo ancora una volta in mostra quella che forse è stata da sempre la sua qualità principale, ovvero la capacità di inserimento stringendo verso il centro. In campionato, giocherà probabilmente come quarto di difesa, ma qualora ce ne fosse bisogno ha dato dimostrazione di essere in grado di saper stare anche sulla linea dei centrocampisti.

Il centrocampista non lo si scopre certo oggi: primo a chiamare il pressing, primo a farsi vedere quando la palla è tra i piedi dei difensori, primo a prendersi le responsabilità di rigori e punizioni.  E’ il leader assoluto della squadra. Pensare che una squalifica o un piccolo infortunio possa privare la Reggina del suo uomo più importante, anche solo per una partita, fa già paura a Novellino e ai tifosi amaranto.

Assente Pagano, praticamente mai impegnato Cassano, da Bonazzoli sono arrivate soprattutto note positive. Ancora imballato nelle gambe e sebbene marcato da difensori neanche ventenni, ha dato l’impressione di non aver smarrito la sua grande abilità nel tenere palla e nel gioco aereo. I due gol sono il frutto di una prestazione più che buona.

In un mercato che non è ancora finito, per il momento la Reggina si gode i suoi nuovi acquisti. La gara di Coppa Italia sarà certamente un test più impegnativo in cui si potrà misurare meglio la forza di questa squadra che ha messo in mostra un motivato Brienza,  a lungo applaudito dal pubblico, e  un Nicholas Viola in grande crescita.

Hallfredsson, in partenza, ha guardato la gara dalla tribuna.

Pasquale De Marte