Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, caccia a cinque elementi

Reggina, caccia a cinque elementi

altMessi da parte i propositi di ingaggiare Mario Cassano per la porta, ma solo momentaneamente, la Reggina sta concentrando i suoi sforzi più importanti sul reparto offensivo dove l’unico sicuro di esserci è Fabio Ceravolo.

Proverà a ritagliarsi il giusto spazio, partendo inizialmente come alternativa a quella che dovrebbe essere la seconda punta titolare.

E per occupare quella casella sono in rialzo le quotazioni di Franco Brienza, sul quale si è raffreddato l’interesse del Bari ed è venuto a mancare quello del Parma che con l’ingaggio di Di Natale chiuderebbe definitivamente le porte all’ischitano.

Foti vorrebbe completare la batteria di attaccanti con Bonazzoli e Mastronunzio, due prime punte con caratteristiche diverse. Arrivare al blucerchiato potrebbe essere un’operazione facilitata dal parere del giocatore, ma ci vorrà tanta buona volontà per chiudere una trattativa che porterebbe anche Barreto sotto la lanterna e un congruo carico di euro in riva allo Stretto.

Per la “vipera” bisognerà che l’Ancona abbassi le pretese accontentandosi di un gruzzolo di poco inferiore al milione di euro e del cartellino di Joelson, che però guadagna troppo per il bilancio dorico.

Da chiarire quello che sarà il futuro di Stuani.

La sempre più probabile partenza di Barreto apre una voragine in mezzo che Novellino vorrebbe colmare con Sergio Volpi, ma il Bologna non intende liberare a parametro zero il trentacinquenne regista. Sarebbe una follia investire molto su un giocatore così avanti negli anni e la Reggina è propensa a guardarsi intorno, cercando di trovare “usato sicuro” e a prezzo vantaggioso.

Difficile pensare di arrivare a Tedesco che non riesce a liberarsi dal Catania.  Gli etnei hanno un accordo con il Bologna che è lontano dal trovarlo con il giocatore. Il centrocampista palermitano vorrebbe un triennale, mentre i felsinei si limiterebbero ad un biennale. Alle stesse condizioni la sua preferenza sarebbe per la Reggina, ma la cosa si può fare solo in caso di svincolo del giocatore.

Non è un caso che nelle ultime ore ci siano stati contatti importanti per un altro eventuale cavallo di ritorno, Davide Baiocco, che abbandonata l’idea di sposare la causa del Siracusa, è vicino al Perugia, squadra della sua città, ma se l’interesse amaranto dovesse rivelarsi concreto cambierebbero decisamente le carte in tavola.

Carmona, Nicholas Viola e Cascione completerebbero il reparto dei centrali di centrocampo, sempre che non si decida di cederne uno se gli arrivi dovessero essere due.

Sistemata la fascia sinistra con l’arrivo di Rizzato e, salvo cessione di Hallfredsson, non arriverà nessuno, mentre sulla destra si ha la netta sensazione di trovarsi di fronte ad un cantiere aperto.

Due attaccanti, un centrocampista, un terzino  e un esterno destro. Sono questi gli elementi che Foti e Martino sperano di consegnare a Novellino entro l’inizio del ritiro e il tempo stringe e da sistemare ci sono anche tanti giocatori in esubero.

Pasquale De Marte