Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Siena: i precedenti

Reggina-Siena: i precedenti

altSaranno in pochi  a custodire per tanto tempo un nitido ricordo della giornata numero trentotto di un campionato che a novanta minuti del termine sembra aver già detto tutto o quasi.

Fra questi ci saranno i tifosi del Bologna che, salvo clamorose sorprese, festeggeranno la permanenza in massima serie della propria squadra ai danni del Torino che difficilmente potrà evitare di tornare a sprofondare nel baratro della serie B.
Proprio lì dove una settimana fa fa è finita la Reggina, sette anni dopo. Gli amaranto affrontano il Siena, che la sua salvezza l’ha già conquistata da tempo.

Lo scorso anno al Granillo finì addirittura 4-0 per i padroni di casa, nell’ultimo degli undici precedenti fra le due formazioni.

A due stagioni fa risale, invece, una delle due affermazioni senesi in riva allo stretto, quando il gol di Bertotto piegò gli amaranto, costretti in dieci per un fallo da ultimo uomo di Lucarelli per larga parte del match, che venne tra l’altro punito con un calcio di rigore fallito da Ciccio Cozza, per una volta avversario della Reggina,

Nel complesso i precedenti in serie A a Reggio sono cinque e ai due già citati, si aggiungono due pareggi: un divertente 3-3 (6 febbraio 2005)   e un meno spettacolare 1-1 (2 aprile 2006) e nella prima assoluta in massima serie fu la Reggina a prevalere per 2-1 ( 19 ottobre 2003).

Il bilancio, in Calabria, è largamente favorevole agli amaranto con sei successi, il primo dei quali risale addirittura al 29 dicembre del 1957 in serie C.

I pareggi sono solo tre. Per trovare l’altra vittoria bianconera occorre spingersi fino al 7 aprile del 1957, esattamente cinquant’anni prima che lo stesso Bertotto permettesse al Siena di tornare corsaro al Granillo.

Difficile capire quali possano essere le motivazioni destinate a spingere  la Reggina in quest’ultima gara, di certo ci sarà quella di salutare questo campionato disastroso con una prestazione dignitosa e tesa a migliorare o a non peggiorare i dati  statistici che ad oggi portano ad eguagliare qualche record negativo: quello dei pochissimi gol fatti (29 come nel 2004, ma con 34 partite complessive), quello del minor numero di vittorie ( 6 come nel 2004)  e del maggior numero di sconfitte subite (19 come nel 2006).

Pasquale De Marte