Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: un ventaglio di ipotesi per la panchina 2009/10

Reggina: un ventaglio di ipotesi per la panchina 2009/10

Comunque vada a finire l’attuale campionato, la Reggina a giugno dovrà capire come mettersi alle spalle due annate irte di errori e problemi. Non è escluso che si possa ripartire da Nevio Orlandi, specie se al tecnico lombardo riuscisse la seconda salvezza impronosticabile consecutiva.

Il presidente Foti ha anche preso informazioni su altri allenatori, tutti rigorosamente emergenti. Sono già circolati i nomi di Francesco Moriero (Crotone), e Salvatore Campilongo (Avellino). Quest’ultimo era già stato avvicinato nell’estate 2007, prima che la Reggina stringesse accordi con Massimo Ficcadenti.

Il preferito dovrebbe però essere un ex calciatore amaranto, che risponde al nome di Gianluca Atzori (nella foto). L’attuale allenatore del Ravenna ha militato nella Reggina nella stagione 96/97, e riuscì ad esaltarsi nel proprio ruolo naturale di libero. Dopo aver fatto da secondo a Silvio Baldini per qualche anno, ha iniziato proprio in questa stagione la carriera da primo allenatore alla guida del Ravenna, che attualmente naviga in piena zona play-off nel girone A della prima divisione. Atzori è rimasto in ottimi rapporti col presidente Foti, ed alla guida dei romagnoli si è dimostrato un allenatore duttile che però raramente rinuncia alla difesa a quattro.

Nel ventaglio dei nomi rientra anche Luca Gotti (Treviso). L’ex allenatore della Reggina Primavera è sempre riuscito a schierare una squadra coriacea, ma la fortuna non lo ha fin qui assistito nella sua prima stagione da allenatore di prima squadra in Serie B, ed è da poco tornato in sella dopo un esonero. Nell’estate scorsa, è stato proprio Lillo Foti a suggerire al collega Ettore Setten l’assunzione di Gotti.

Paolo Ficara