Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: il 3-5-2 non convince

Reggina: il 3-5-2 non convince

E’ ancora tutta da decifrare la formazione che la Reggina opporrà domenica al Palermo, in un incontro che impone l’ottenimento dei tre punti agli amaranto. Soltanto domani, a porte chiuse, mister Orlandi potrà inserire Krajcik (unico ad essere già rientrato a Reggio oggi), Carmona, Valdez e Hallfredsson in gruppo. I primi tre, che non sembrano aver subito acciacchi in nazionale, dovrebbero risultare titolari.

Le certezze sono rappresentate dall’utilizzo di Barreto e Corradi dal primo minuto, e dalla ormai certa assenza di Brienza dalla formazione titolare. Nella partitella persa oggi contro gli Allievi, Orlandi ha proposto il 3-5-2 sia nel primo che nel secondo tempo. Lo schieramento è però sembrato spuntato ed inadatto ad una gara interna, in cui sarà necessaria una certa propositività. Il tecnico potrebbe valutare fino all’ultimo un cambio di modulo.

Per nulla scontata la presenza di Cirillo come sostituto dello squalificato Lanzaro. Oggi è stato provato anche Costa nella posizione di centrale sinistro, con Barillà allargato in fascia a centrocampo. In assenza dello squalificato Cozza, mantenere tre mediani sembra eccessivo. L’alternativa al 3-5-2 è quindi il 3-4-2-1.

p. f.