Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Si apre il calciomercato: le ultime sulla Reggina

Si apre il calciomercato: le ultime sulla Reggina

Oggi il calciomercato apre ufficialmente i battenti. Le squadre di Serie A e B hanno tempo fino alle ore 19:00 del 2 febbraio per depositare accordi, e già qualche società, come ad esempio la Reggina per Krajcik, ha provveduto ad inviare le prime documentazioni.

Il presidente Foti mantiene l’intenzione sia di sfoltire che di rinforzare la rosa a disposizione di Pillon, e gli innesti non si fermeranno a Krajcik (lo slovacco è stato strappato alla concorrenza di Roda Kerkrade, Stoccarda e Queen’s Park Rangers). Come sempre però, il massimo dirigente tenterà di realizzare affari, sia in entrata che in uscita.

La Sampdoria ha respinto la richiesta di prestito per il portiere Mirante, dichiarandosi però disponibile a trattare per la comproprietà (l’altro 50% è di proprietà della Juventus). L’ipotesi di scambio Corradi-Mandelli col Chievo è nata e tramontata nello spazio di poche ore, ed il parere negativo dovrebbe essere stato fornito da Foti. Difatti i clivensi si sono subito rivolti alla Lazio per chiudere l’operazione Makinwa.

Quindi con l’idea Mandelli rimandata forse definitivamente, con i pochi segnali che arrivano dal Treviso per Scurto, col blocco totale della pista Loria con la Roma, e con la difficile operazione per Contreras del Paok Salonicco, diventa un rebus la soluzione per il ruolo di difensore centrale.

Il rifiuto di Tognozzi al Frosinone avrebbe bloccato un ingresso per il settore nevralgico. Da parecchio tempo infatti la Reggina ha messo gli occhi su Danilo Bueno del Bragantino. Va detto però che Foti, dopo l’acquisto di Krajcik, non vorrebbe esagerare nel rivolgersi al mercato estero, anche se Bueno è un giocatore valido ed è ampiamente alla portata delle casse della Reggina.

E Corradi? Il giocatore attende solo che la Reggina si metta d’accordo col Bologna per unirsi ipoteticamente agli amici Di Vaio e Mihajlovic, ma la trattativa fra i club non è destinata a chiudersi in tempi brevi. Anzi, dopo essersi opposto anche allo scambio con Mandelli del Chievo, Foti sembra determinato a far prevalere la propria volontà su quella dell’attaccante, trattenendolo in maglia amaranto. Anche il presidente però, sapendo di poter chiudere per Bonazzoli che dà più garanzie, ci penserà fino all’ultimo…

Paolo Ficara