Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, il primo giorno di scuola di Pillon

Reggina, il primo giorno di scuola di Pillon

E’ raro assistere ad una buona dose di lavoro tattico il martedì. E’ obbligatorio invece quando si insedia un nuovo allenatore. Davvero interessante il primo allenamento diretto da Pillon alla guida della Reggina, che ha consentito all’allenatore di cominciare a far prendere coscienza al gruppo di quelli che saranno, da ora in poi, i principi di gioco.

Dopo il breve colloquio iniziale con la squadra, il tecnico non ha lesinato indicazioni ed impartizioni, sia verso i singoli che verso i reparti. Sembra già certo che gli amaranto si presenteranno a Cagliari col 4-4-2.

Oggi Pillon ha lavorato per parecchi minuti sulla difesa, rimescolando in continuazione gli interpreti della linea a quattro. Traspare l’intenzione di rinunciare, probabilmente, a qualche titolare abituale. Giosa ormai è completamente recuperato e potrebbe essere tenuto in considerazione almeno per la panchina, mentre si attende di capire la reale condizione di Santos, oggi non disponibile.

Almeno per il centrocampo, le scelte appaiono scontate. Un dubbio si può creare solo a destra, e dipende dalle condizioni di Vigiani che valuterà in settimana se è il caso di sfidare nuovamente i problemi alle vertebre. Al momento è probabile una sua assenza, con Sestu titolare. Barreto, Carmona e Barillà dovrebbero completare il reparto.

In attacco, data la squalifica di Corradi, l’unico sicuro del posto è Brienza. Cozza dovrebbe riprendere ad allenarsi già domani, e sull’ipotesi di un suo utilizzo in coppia con Brienza in attacco, oggi Pillon ha risposto: “Ci penserò”. Capire chi si prenderà la maglia di attaccante sarà comunque il principale rebus della settimana.

p. f.