Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Costa: “Contro il Bologna nessuna vendetta”

Costa: “Contro il Bologna nessuna vendetta”

“Affronterò la mia ex squadra, in cui ho giocato per tre anni. Sarà un’emozione particolare, ma anche una partita importante perchè lotteremo con loro per salvarci”. E’ iniziato così l’intervento in conferenza stampa di Andrea Costa.

 Il “giovane saggio” della Reggina ha ampiamente parlato del momento della squadra e della sfida di domenica col Bologna, città in cui è cresciuto calcisticamente.

“Fuori casa ci è capitato più volte di non riuscire ad esprimere ciò che mostriamo in casa. Abbiamo questa difficoltà, non saprei individuarne la causa. Dobbiamo però far punti anche in trasferta”.

“Non ho vendette da consumare verso il Bologna. Quando sono venuto alla Reggina ho sentito tantissima fiducia attorno a me, mentre lì non ero importante. C’è stato un anno in cui giocavo con continuità, poi ho avuto un problema. Magari a volte chi viene fuori dal settore giovanile, non è visto allo stesso modo rispetto ad altri calciatori”.

“Cirillo e Lanzaro nascono come difensori centrali, non gli si può chiedere di andare sul fondo e arrivare al cross. Non credo ci sai difficoltà a destra, anzi in partite come quella di Udine si è riusciti a bloccare le fasce”.

“Il Bologna ha giocato bene specie nell’ultima partita. Poteva vincere a Genova, significa che è in forma e che ci può mettere in difficoltà. Hanno sempre preso gol, magari con i nostri attaccanti riusciremo a trovare qualche sbocco. E’ una squadra compatta, anche se subisce il gol poi riesce a trovarlo”.

“Il mister dice che abbiamo un problema di testa? Sono d’accordo. Abbiamo dimostrato di poter dare molto, e di essere un’ottima squadra, ma in alcune partite non lo abbiamo fatto vedere. Bisogna trovare la quadratura sempre”.

“Abbiamo la possibilità di girare la boa a 20 punti, perchè in casa affronteremo squadre alla nostra portata. Dal Bologna in poi, saranno in palio punti importanti”.