Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Brienza: “Il Genoa ci farà giocare”

Brienza: “Il Genoa ci farà giocare”

Dopo il primo gol in campionato, Franco Brienza è tornato a parlare alla stampa dopo mesi di silenzio riguardo a questioni che non riguardassero il gesto di sportività che lo ha contraddistinto in quel di Palermo

.

“Sullo 0-2 ci abbiamo creduto. Rimontare due gol a una squadra come l’Inter non è per tutti, purtroppo nel finale una disattenzione ha vanificato tutto. Questa partita è un punto di partenza.”. Commenta così l’ex trequartista rosanero l’ultimo risultato negativo arrivato sabato scorso.

Tra i tanti interrogativi che la Reggina di questa stagione pone vi è quella della preoccupante alternanza tra buone prestazioni e altre imbarazzanti, come quelle di Napoli e in trasferta e in generale.  Brienza la vede così:”Probabilmente il fatto che non arrivino i risultati ci crea troppa tensione in alcune circostanze. Noi stiamo lavorando cercando di migliorare il nostro rendimento. Io stesso sto acquisendo una condizione migliore partita dopo partita e già con l’Inter mi sono espresso meglio di quanto non avessi fatto nelle precedenti uscite. Mi ha fatto piacere ricevere gli applausi del pubblico dopo quelli arrivati contro il Lecce e se non ho salutato lo stadio è stato solo per stanchezza e per non averci pensato. Non c’è nessun problema da parte mia.”

Il suo punto di vista sul possibile avvicendamento in panchina è abbastanza chiaro “Quando le cose non vanno bene, in genere paga l’allenatore. Non è sempre la cosa giusta, di sicuro quello che serve a noi sono i punti e le vittorie che molto spesso non sono arrivati nonostante buone prove, non un nuovo mister”.

Brienza ha poi espresso il suo giudizio sul prossimo impegno:”Ho visto la partita che ha giocato ad Udine   e ho nuovamente notato che  il Genoa è una squadra che gioca bene e crea tante occasioni, ma allo stesso tempo lascia giocare. Sarà nostro dovere provare a far punti, perché ora siamo ultimi ma ad un passo abbiamo tante squadre ed è necessario evitare che la forbice si allarghi”.

Infine, il fantasista di Ischia ha tracciato un giudizio sui suoi compagni di reparto:”Corradi è un giocatore che lotta, riesce a far reparto da solo, conosciamo tutti la sua forza specie nel gioco aereo e la sua abilità a favorire gli inserimenti degli altri. Cozza è un uomo di qualità per questa squadra, in grado di dettare l’ultimo passaggio e soprattutto attaccatissimo alla maglia della Reggina”.