Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, mai tre punti a Napoli

Reggina, mai tre punti a Napoli

Archiviata la prima vittoria in campionato, la Reggina proverà a dar seguito al buon risultato di ieri nel turno infrasettimanale che la vedrà impegnata al San Paolo di Napoli contro una delle tre capolista del campionato di serie A.

Una posizione sorprendente quella dei partenopei che nonostante sapessero di poter contare su un buon collettivo non pensavano minimamente di ritrovarsi in vetta alla classifica dopo otto giornate.

Reja, da sempre in discussione sulla piazza di Napoli, ha il merito di aver costruito una squadra solida che con il 3-5-2 riesce a sfruttare ottimamente la velocità di Lavezzi, le geometrie di Gargano e gli inserimenti di Hamsik.

L’impianto di Fuorigrotta in cui si giocherà la gara si può dire  che non porta per nulla fortuna alla Reggina che non ha mai vinto nei precedenti che l’hanno vista protagonista in gare di campionato.

Il 30 Novembre del 1989 si giocò la prima sfida in Campania.  Era una sfida di Coppa Italia in cui i gol di Zola e Renica piegarono gli ospiti.

Il 20 settembre del 1998 azzurri ed amaranto si trovarono per la prima volta di fronte in serie B e in quell’occasione finì 1-1.  Entrambe le marcature vennero siglate su rigore:  Esposito per il Napoli, Lorenzini per la Reggina.  Di fatto quello fu uno dei primi risultati importanti

 della squadra che Gustinetti prima e Bolchi poi avrebbero condotto in serie A nel giugno seguente.  Si trattò anche del giorno dell’esordio di Davide Possanzini con la formazione dello Stretto.

Il 17 dicembre 2000 fu una disfatta quella calabrese a Napoli, dato che i padroni di casa si imposero con il tennistico punteggio di 6-2.  La Reggina aveva appena interrotto una serie di nove sconfitte consecutive pareggiando con il Verona in campo neutro, ma la debacle del San Paolo fece riveder le tenebre a Cozza e compagni.  Tra i campani andò a segno Nicola Amoruso, mentre per gli amaranto  arrivò il primo gol “italiano” per Santos Batista Mozart.

Alla fine del campionato per entrambe le squadre si concretizzò la retrocessione in serie B nella quale tornarono ad affrontarsi come rivali dirette per la promozione nel massimo campionato.   Gli amaranto per mesi si trovarono ad essere nelle primissime posizioni del campionato al punto da ipotecare il raggiungimento dell’obiettivo molte giornate prima della fine del torneo, ma un inspiegabile flessione nel rendimento esterno consentì al Napoli di De Canio di ritornare a ridosso degli amaranto e di giocarsi in casa la possibilità del sorpasso a poche partite dal termine.  Settanta mila napoletani provarono a spingere la propria squadra, ma Savoldi zittì il San Paolo  pochi minuti dopo l’inizio, mentre il gol di Vidigal servì per l’1-1 finale che accontentò soprattutto la Reggina che si trovò a recriminare per un clamoroso rigore negato in occasione di un atterramento di Salvatore Vicari.

Seguirono anni bui per il Napoli che si trovò a giocare due stagioni in serie C dopo il fallimento societario a cui seguì l’arrivo alla presidenza di Aurelio De Laurentis.   Gli azzurri tornarono a sfidare la Reggina nella propria tana nel Ferragosto del 2005 per un incontro di Coppa Italia.      Gli amaranto nonostante si trovassero a sfidare una squadra di serie C persero per 1-0 con gol di Capparella a causa di una formazione per lo più imbottita di giovani e tramortita dal ciclone “fidejussioni”.

L’1-1 tornò ad uscire sulla ruota di Napoli lo scorso anno.  Il 4 novembre del 2007, , nel giorno dell’esordio di Renzo Ulivieri, il “catenaccio” della Reggina riuscì a difendere fino al 90’ un gol di Vigiani arrivato in occasione di un calcio d’angolo.  La marcatura di Lavezzi in pieno recupero fissò il punteggio in un pareggio meritato dalla squadra di Reja, che aveva visto Calaiò farsi parare un rigore da Campagnolo.

E’ facile evincere che il risultato più comune per Napoli-Reggina è un 1-1 che sicuramente farebbe molto comodo ad Orlandi, qualora dovesse ripetersi

Pasquale De Marte

Ecco i precedenti nel dettaglio:

 

1989/1990

C.ITALIA

NAPOLI-REGGINA 2-0

1998/1999

SERIE B

NAPOLI-REGGINA 1-1

2000/2001

SERIE A

NAPOLI-REGGINA 6-2

2001/2002

SERIE B

NAPOLI-REGGINA 1-1

2005/2006

C. ITALIA

NAPOLI-REGGINA 1-0

2007/2008

SERIE A

NAPOLI-REGGINA 1-1