Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Orlandi vuole affidarsi a Rakic

Reggina, Orlandi vuole affidarsi a Rakic

E’ durata un bel po’ la partitella su campo ridotto di oggi. Una partita tattica, in cui prima è stata provata la fase difensiva, poi quella offensiva, poi di nuovo quella difensiva. Alcuni giocatori hanno iniziato tra i titolari, per poi lasciare il posto ad altri. La pettorina gialla non è stata mai indossata da

 Bernardo Corradi.

Sembra dunque che sia arrivato il momento di Djordje Rakic. E’ lui l’uomo che può far fare il salto di qualità all’attacco della Reggina, Orlandi lo sa e, non essendo autolesionista, appare orientato a dargli fiducia a Firenze. Il serbo può ormai reggere almeno un tempo.

I dubbi di formazione riguardano il centrocampo, e se vogliamo anche il modulo. Molto dipenderà dalle condizioni in cui si ripresenteranno Barreto, Carmona e Di Gennaro dagli impegni con le rispettive nazionali. La sensazione è che verranno utilizzati tutti e tre. Dicevamo del modulo: 4-3-2-1 o 4-2-3-1, il dubbio è questo e nella seconda ipotesi, ci potrebbero essere anche tre giocatori a giocarsi il posto di ala sinistra.

Nove maglie dovrebbero essere già assegnate e decise: Campagnolo, Lanzaro, Cirillo, Costa, Vigiani, Carmona, Barreto, Brienza e Rakic. Come centrale accanto a Cirillo, si attende il rientro di Valdez (stasera gioca l’Uruguay) per capire chi sarà il titolare tra lui e Santos.

Difficile, se non impossibile, vedere Cozza dal primo minuto contro la Fiorentina. Se giocherà Ceravolo, si piazzerà a sinistra e sarà 4-2-3-1; con Di Gennaro saranno possibili entrambe le soluzioni tattiche; ma attenzione ad Hallfredsson, che in un 4-3-2-1 potrebbe dare man forte a Brienza e Rakic in fase offensiva, ed infastidire il regista avversario in fase di non possesso.

Paolo Ficara