Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Catania: numeri e riflessioni

Reggina-Catania: numeri e riflessioni

retecosta.jpg

Facciamo qualche riflessione su Reggina Catania, basandoci sulle emozioni personali e su qualche numero.

 

Intanto le emozioni: Reggina  molto sfortunata, Catania al massimo della fortuna (ma Bizzarri è stato bravo).

Durante la partita (17 angoli a 5) ho pensato al rischio che si ripetesse il 4.11.2006, quando Corona beffò una grande Reggina.

 

Poi un po’ di numeri dal mio repertorio di statistiche.

 

Intanto è stato il primo pareggio in serie A  tra Reggina e Catania.

 l’ 1  1 del Granillo è il 49mo in A ed è il risultato che maggiormente si è ripetuto nei 9 anni di massima serie.

 

Confermano il dominio amaranto: il possesso palla 56 minuti a 44 ed i tiri in porta 32 a 10

 

Sul piano individuale: Barillà è arrivato al traguardo delle 10 presenze e Brienza a quello delle 25 partite. Capolista è Cozza con 161 presenze in A.

Costa (nella foto di Franco Cufari il suo gol)  ha debuttato come goleador, Rakic ha debuttato e basta (ma al goal è andato vicinissimo).

Nota negativa: Cirillo per un  inutile ed infruttuoso battibecco è finito in diffida.

 

A proposito nell’anno in cui Corona ci beffò, il Catania si salvò per miracolo sul Chievo, mentre la Reggina (senza voler essere blasfemi) il miracolo lo fece salvandosi, nonostante la penalizzazione.

 

Domenico Durante