Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Roma-Reggina, il tifoso amaranto riconosce l’aggressore

Roma-Reggina, il tifoso amaranto riconosce l’aggressore

Davanti al giudice Aurora Contillo, è proseguito il processo contro Fabio Testadiferro, di 38 anni, ancora detenuto per aver ferito con una coltellata un tifoso reggino Claudio Morabito prima dell’incontro di campionato tra Roma e Reggina, svoltosi il 20 settembre scorso. Al momento dell’arresto a Testadiferro, che

 è anche alcolista, furono sequestrati alcuni coltelli. Aveva già precedenti per lancio di fumogeni in occasione del derby Lazio-Roma del 21 marzo del 2004. Oggi è stato riconosciuto in Tribunale come l’aggressore che aveva colpito con una coltellata ad una gamba Morabito. Venerdì prossimo ci sarà una nuova udienza per ascoltare alcuni dei poliziotti intervenuti dopo il ferimento del tifoso per arrestare Testadiferro.