Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina supera il Grosseto per 3-0

La Reggina supera il Grosseto per 3-0

 

La Reggina supera per 3-0 il Grosseto e mette in archivio la prima sfida ufficiale della stagione 2008/2009. La vittoria degli amaranto era facilmente preventivabile, ma forse il largo punteggio recitato dal tabellino potrebbe far pensare a una squadra priva di difetti e già pronta per il campionato. Non è così per molteplici motivi, primo fra tutti perchè si trovava ad affrontare avversari meno quotati e destinati a lottare per non retrocedere in C.
 I difetti principali sono emersi in mezzo al campo dove la squadra, con un Barreto positivo ma non ancora al massimo delle sue potenzialità, è tornata ad evidenziare gli atavici problemi in fase di impostazione, soprattutto quando si tratta di dettare l’ultimo passaggio. Non è un caso che nei primi minuti la manovra dei padroni di casa si sia molto spesso conclusa con velleitarie conclusioni dal limite dell’area che non hanno mai impensierito il portiere del Grosseto. Le assenze di uomini importanti come Carmona, Costa, Cozza, Cirillo e soprattutto Brienza possono essere una giustificazione a tutto, ma è preferibile non farsi illusioni. 
Per sbloccare il risultato è stato necessario un rigore di Corradi, che allo scadere della prima frazione ha trovato la sua prima rete con la Reggina, dopo essersi guadagnato il fallo che è valso la massima punizione. Le note positive della prima frazione arrivano principalmente dall’ex giocatore del Manchester City, che ha dimostrato di essere in grado di reggere da solo le sorti dell’attacco e di mettere i più compagni più veloci nella condizione di smarcarsi, grazie alla spiccata abilità nel gioco aereo che gli ha permesso di avere quasi sempre la meglio sull’avversario. Da rivedere, invece, Hallfredsson che è apparso troppo macchinoso in appoggio all’unica punta, supportata anche da un vivace Ceravolo.
 Tuttavia è stato l’islandese a siglare il raddoppio, sfruttando la solitudine concessagli in piena area di rigore dalla “allegra” difesa toscana e un bel cross di Vigiani, con un colpo di testa ad inizio ripresa. Nella seconda frazione gli amaranto sono riusciti a far girare meglio il pallone, provando a coinvolgere gli esterni nella manovra e non è un caso che la terza marcatura sia arrivata dopo un’ottima discesa del giovane Barillà, che da sinistra, rientrando sul destro, ha trovato un gran tiro che si è insaccato sul secondo palo. Nel finale accade poco o nulla, se non gli avvicendamenti voluti da Orlandi e l’uscita dal campo di Corradi, salutato con un caloroso applauso dal suo nuovo pubblico.

Pasquale De Marte

 
Reggina    3
Grosseto    0

REGGINA: Campagnolo, Lanzaro, Santos, Aronica, Barilla, Vigiani, Barreto, Tognozzi (71′ Cascione), Hallfredsson (61′ Missiroli), Ceravolo, Corradi. All.: Orlandi.
GROSSETO: Acerbis, Valeri (69′ Vitiello), Sansovini (58′ Pichlmann), Consonni, Innocenti, Garofalo, Gessa, Abruzzese, Porchia, Mora (58′ Lazzari), Sforzini. All.: Gustinetti.
Arbitro: Russo di Nola
Marcatori: Corradi (R) al 44′ rig., Hallfredsson (R) al 52′, Barilla (R) al 57′.
Note: Ammoniti: Consonni (G).