Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Missiroli e Barillà, figli del S.Agata

Missiroli e Barillà, figli del S.Agata

E’ una Reggina che inizia a raccogliere i frutti del suo vivaio quella che sta per ultimare la prima fase del ritiro a Brusson. Nell’organico a disposizione di Orlandi ci sono, tra gli altri, due reggini che hanno fatto tutta la trafila nel settore giovanile amaranto: Simone Missiroli e Antonino Barillà.  Il figlio d’arte nella scorsa stagione si è ritagliato spazi importanti, soprattutto sotto la gestione Ulivieri: “E’ vero in quel periodo ero in ottimo periodo di forma, l’allenatore ha avuto l’abilità di schierarmi nella posizione che forse meglio mi si addice. Il mio obiettivo è provare a confermarmi, anche perchè adesso che sono al quinto ritiro con la prima squadra credo di avere la giusta esperienza per far continuare a far bene”.
L’esterno sinistro, classe 88, ha le idee molto chiare:”L’anno scorso non credevo che a Ravenna potessi trovare lo spazio che ho avuto, invece ho avuto tante possibilità di andare in campo e mettere insieme qualche buona prestazione. Non so se resterò qui, o andrò a giocare in prestito, ma di certo sono motivato a lottare con tutti per un posto in squadra”.