Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Corradi:”Reggina, non ripetere gli errori del Parma”

Corradi:”Reggina, non ripetere gli errori del Parma”

Dopo un estenuante braccio di ferro con il Manchester City,  Bernardo Corradi è riuscito a svincolarsi dai Citizens ed accasarsi alla Reggina.  La trattativa si è definitivamente conclusa nella giornata di martedì, quando per la prima volta l’ex attaccante del Parma ha potuto parlare da nuovo acquisto amaranto.  Lui non ha perso tempo e già nella stessa serata si è aggregato ai compagni nel ritiro di Brusson, per sostenere le visite mediche il giorno dopo ed essere presentato quest’oggi.

Il trentaduenne senese è uno avvezzo a questi eventi e le sue parole non tradiscono alcuna emozione, se non la voglia e la determinazione di chi vuole riscattarsi dopo una retrocessione: “L’anno scorso ho fatto fatica a trovare spazio nel girone di ritorno,  anche perché essendo un prestito la società ha preferito puntare su Budan e Lucarelli, che facevano parte del patrimonio del Parma.  Ho fatto tesoro di questa esperienza negativa con una squadra che aveva tutte le carte in regola per salvarsi, e forse qualcosa in più ma molte situazioni non sono state gestite bene, soprattutto in seno allo spogliatoio. Qui però mi sembra di aver visto le credenziali giuste e il clima familiare, che ho notato, aiuta molto”.

E’ stato un matrimonio voluto da entrambe le parti, e a confermarlo è lo stesso Corradi: “Nella stessa misura in cui io sono voluto venire a Reggio, il presidente mi ha cercato. Avrei potuto temporeggiare e aspettare un’altra chiamata, ma questo dimostra la voglia che ho avuto nello scegliere la maglia amaranto.  Per quanto mi riguarda vorrò ripagare la fiducia con grande impegno sul campo. Ho firmato un contratto annuale di comune accordo con Foti, ma se le cose dovessero andare bene potremmo tornare a discutere per il rinnovo già prima di Gennaio”.

Sembrano destinate a rimanere vane, invece, le speranze di vederlo esordire nell’amichevole di oggi contro l’Aosta: “Sto lavorando sul piano della potenza atletica con Mondilla, perché pur allenandomi dal primo luglio con il City, lì avevo un programma di allenamento differente che non era studiato in funzione della distanza nel tempo.  Inizierò ad allenarmi con la squadra a Gubbio, per cui non credo che stasera sarò del match”.

Corradi ha le idee chiare,  ora è affidato a lui il compito di far dimenticare Amoruso ai tifosi della Reggina.

p.d.